Eboli. Anziana da sola in strada: casa di riposo nel mirino Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Eboli. Disorientata e con evidenti problemi psicologici girovagava per le strade cittadine. L’anziana è stata notata da un negoziante in via Ceffato,  che le ha offerto anche del cibo. Quando il commerciante  ha capito che l’anziana non si rendeva conto di dove si trovasse,  ha contattato la polizia locale diretta dal comandante Mario Dura.  I caschi bianchi sono riusciti ad individuare il  luogo di provenienza della donna. Si tratta di una casa di riposo. Le  prime verifiche effettuate  hanno consentito di accertare che nella casa di riposo non fosse presente il necessario personale,  che sembra fosse sottodimensionato. Riscontrate anche carenze igienico sanitarie della struttura e uno stato di scarsa attenzione verso gli ospiti. Il personale della polizia locale ha quindi deciso di richiedere  l’intervento dell’Asl di Salerno  e degli  assistenti sociali del Comune di Eboli.  I controlli sono ancora in atto. In base ai risultati delle verifiche saranno intrapresi i provvedimenti del caso da parte dell’Asl e dell’autorità giudiziaria.

AGGIORNAMENTI 

A seguito dei controlli effettuati dalla polizia locale e dall’Asl e accertato lo stato di abbandono degli anziani è scattata la denuncia per il responsabile della casa di riposo. I controlli continueranno anche domani  per accertare le  violazioni alle norme igienico sanitarie al momento riscontrate nella struttura.

Sei le persone ospitate nella struttura di cui due   disabili. La Polizia municipale insieme con i funzionari dell’Unità operativa prevenzione collettiva dell’Asl Salerno 2 e gli assistenti sociali del Comune di Eboli hanno affidato alla sorella del titolare i sei ospiti della struttura con l’obbligo di reperire personale sanitario per la momentanea assistenza in attesa di una migliore collocazione. È stata inviata alla Procura della Repubblica notizia di reato per abbandono di incapaci in quanto nella struttura gli ospiti non erano accuditi da nessun operatore socio sanitario, inoltre,  non vi era un registro degli ospiti ed altri documenti. L’unico operatore abilitato  sarebbe  il titolare che al momento si trova in un’altra regione in vacanza.

»

Leggi anche

Albanella. Sanzione scarichi depuratore: 17 anni e vertenza ancora in atto

Albanella. Sanzione al Comune per aver superato i limiti degli scarichi provenienti dagli impianti di depurazione comunale: la Cassazio

S.Arsenio, coppia priva di sensi: a dare l’allarme è il figlio negli USA

Sant’Arsenio. Non riesce a contattare i genitori dagli Stati Uniti: ha allertato polizia locale e vigili del fuoco, che hanno [&h

Castel S.Lorenzo, percorso anti Covid al Museo civiltà contadina

Castel San Lorenzo. Messa in sicurezza dei luoghi e protezione dal Covid: il Comune, retto dal sindaco Giuseppe Scorza, ottiene un [&h