Ex Ss 447, frana fra Ascea e Pisciotta: a breve lavori per 14 milioni di euro Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

La Provincia di Salerno ha provveduto alla presa d’atto dell’aggiudica definitiva, con efficacia, dell’intervento denominato “Lavori di ripristino e consolidamento della variante lungo la ex SS 447 di Palinuro, per il superamento del tratto in frana tra Ascea e Pisciotta” per l’importo netto di 14.274.429,96 euro, sui 20 milioni del quadro economico di progetto.

“Abbiamo finalmente chiuso la gara della cosiddetta Pisciottana – dichiara il Presidente Michele Strianese – un’opera importantissima attesa da decenni. Parliamo di un intervento particolarmente complesso, cioè della variante agli oltre tre km di frana dell’ex SS 447 in località Rizzico.

Nello specifico il tracciato stradale oggetto dei lavori è lungo 3.5 chilometri: comprende 4 viadotti, da completare, 1 viadotto, da realizzare ex novo, 1 galleria. Ricade nel territorio comunale di Pisciotta, al confine con quello di Ascea, nell’ambito del bacino imbrifero del Torrente Fiumicello. Molto presto inizieranno i lavori, sono stati effettuati i sopralluoghi per la progettazione esecutiva con le relative operazioni di rilievo puntuale.

Oggi tutto si avvia verso la definitiva risoluzione, ma la frana inizia già negli anni Novanta quando la strada era di competenza ANAS che la cede alla Regione Campania nel 2001. Vengono subito stanziati i fondi per un progetto risolutivo di 11,5 milioni di euro. Nel frattempo la ex SS 447 viene trasferita alla Provincia che nel 2009 consegna i lavori all’impresa che però non riesce ad avviarli anche per problemi di mancata acquisizione di tutti i necessari pareri. L’iter della progettazione è ripreso nel 2016 e finalmente nel 2017 vengono ottenuti tutti i pareri necessari alla nuova progettazione in variante.

La zona è interessata da fenomeni franosi attivi che ovviamente rappresentano rischi importanti per il transito veicolare, nonché innumerevoli disagi per la continua necessità di lavori di manutenzione. L’intervento di oltre 14 milioni di euro ci permette di mettere in sicurezza un’arteria fondamentale per la mobilità del Cilento, finanziato in parte con fondi della Regione Campania e in parte con fondi CIPE di cui al Fondo Sviluppo e Coesione 2014/2020. Tutte le attività sono coordinate dal settore Viabilità e Trasporti diretto da Domenico Ranesi con il supporto del Consigliere delegato alla Viabilità Carmelo Stanziola.

La Provincia di Salerno – conclude il Presidente Strianese – porta a buon fine un’altra grande opera fondamentale per il miglioramento della rete viaria dei nostri territori, in particolare per tutta l’area cilentana, anche grazie al supporto del Presidente della Regione on. Vincenzo De Luca. Andiamo avanti, vicini alle esigenze concrete delle nostre comunità.”

»

Leggi anche

Albanella. Sanzione scarichi depuratore: 17 anni e vertenza ancora in atto

Albanella. Sanzione al Comune per aver superato i limiti degli scarichi provenienti dagli impianti di depurazione comunale: la Cassazio

S.Arsenio, coppia priva di sensi: a dare l’allarme è il figlio negli USA

Sant’Arsenio. Non riesce a contattare i genitori dagli Stati Uniti: ha allertato polizia locale e vigili del fuoco, che hanno [&h

Castel S.Lorenzo, percorso anti Covid al Museo civiltà contadina

Castel San Lorenzo. Messa in sicurezza dei luoghi e protezione dal Covid: il Comune, retto dal sindaco Giuseppe Scorza, ottiene un [&h