A Cava 4,5 milioni di euro per recupero ex asilo Pregiato Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Cava de’ Tirreni. È stato ammesso a finanziamento il progetto di recupero dell’ex asilo Salsano Pastore di Pregiato, presentato dall’amministrazione Servalli alla Regione Campania nell’ambito dei Programmi di Rigenerazione Urbana, per l’annualità 2023.

Dalla Regione arriveranno 4.563.120,00 euro per ristrutturare il palazzo Pastore Salsano, realizzato  del 1792, poi diventato nel 1867 asilo per i bambini poveri  dell’Ordine Ecclesiastico delle “Figlie della Carità”, trasformato in Istituto di Assistenza e Beneficenza della Regione Campania, ed infine, nel 2018, dopo un lungo lavoro portato a termine dall’Amministrazione Servalli, diventato proprietà del Comune di Cava de’ Tirreni. Il progetto di rigenerazione urbana prevede la realizzazione di edilizia sociale e locali per ospitare servizi alla comunità.

Ancora un importante risultato ottenuto dall’amministrazione Servalli – afferma il vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Nunzio Senatoregrazie al prezioso lavoro degli uffici, sono stati assegnati oltre 4.5 milioni di euro per recuperare un edificio storico della frazione di Pregiato. Questo finanziamento del Programma di Rigenerazione Urbana si aggiunge agli circa 10 milioni di euro già ottenuti dalla Regione per ristrutturare ed efficientare i 19 appartamenti di Passiano, i 16 appartamenti di Santa Maria del Rovo e i 126 appartamenti di Pregiato i cui lavori inizieranno entro fine anno“.

»

Leggi anche

Al via il concorso “Bulli di sapone-rispetto e gentilezza contro la violenza”

In occasione della Settimana regionale contro il Bullismo e Cyberbullismo, istituita con legge regionale n. 11 del 22 maggio 2017 (&

Ladri in azione ad Albanella, sono entrati in casa: “Parlavano arabo”

Albanella. Ancora ladri in azione sul territorio comunale. L’allarme è scattato dopo un post sui social scritto da Rocco Agostin

Palomonte. Pubblica foto osè delle amiche su siti porno

Palomonte. Foto di ragazze minorenni, studentesse universitarie e madri di famiglia, completamente nude ed in atteggiamenti osé, scatt