La Città dei Templi prepara progetto per promozione siti Unesco Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. Valorizzazione e promozione dei siti Unesco: il Comune di Capaccio Paestum in rete con altri Comuni per candidarsi ai fondi disponibili per i territori a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica, nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità.

” Stamattina, nell’aula consigliare, ho incontrato sindaci e rappresentanti dei Comuni di Ascea, Castellabate, Ceraso, Montecorice, Padula, Perdifumo, San Giovanni a Piro, San Mauro Cilento e Serramezzana. Una riunione importante – afferma il sindaco Franco Alfieri –  per dare avvio a una progettazione condivisa in riferimento all’avviso del Ministero del Turismo a vantaggio dei Comuni a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica, nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità. Abbiamo aderito al bando e adesso, insieme, ci mettiamo al lavoro. Sempre convinti che unire le forze possa fare la differenza”.

L’obiettivo è la ripresa del turismo, particolarmente colpito dalla crisi generata dalla pandemia da Covid-19 nei comuni caratterizzati da una spiccata vocazione turistico-culturale. Il fondo mira a rilanciare il settore turistico. Gli interventi finanziabili riguardano la promozione turistica digitale, gli itinerari turistici, progetti di marketing turistico, opere di tipo edilizio, strutturale e impiantistico, allestimenti funzionali e dell’attrattività turistica. Capaccio Paestum, che in questi due anni ha visto un fisiologico calo delle presenze dovuto all’emergenza, punterà dunque sulla valorizzazione del sito Unesco, candidandosi come ente capofila per una proposta progettuale in forma aggregata con altri Comuni che fanno riferimento al medesimo sito Unesco.A tale scopo, il Comune diretto dal sindaco Franco Alfieri sta lavorando al progetto e ha invitato, quale ente capofila, anche altri Comuni a partecipare. Che fanno riferimento allo stesso sto Unesco.

 Sul territorio comunale è presente un sito riconosciuto Uesco, quale il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Albumi, con i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula. Capacci Paestum inoltre grazie agli inestimabili siti culturali presenti sul territorio e al lavoro che da anni si sta svolgendo per valorizzarli, unitamente ai Comuni afferenti all’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento, è rientrato tra i 10 finalisti per l’assegnazione del titolo di Capitale Italiana della Cultura 2024. Il fondo del ministero del Turismo, Economia e Finanze mira a rilanciare il settore turistico italiano supportando lo sviluppo di progettualità finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale nelle città nelle quali la presenza di siti iscritti nella lista del patrimonio UNESCO rappresenta un fattore determinante di attrattività e competitività turistica. Pertanto l’amministrazione Alfieri ha dato mandato ai responsabili dei servizi coinvolti per gli adempimenti necessari ad avviare gli atti consequenziali. L’avviso promuove la realizzazione di interventi sostanzialmente dedicati alla realizzazione di iniziative riguardanti strumenti di valorizzazione e promozione turistica digitale, itinerari turistici, progetti di marketing turistico, nonché opere di tipo edilizio, strutturale o impiantistico e allestimenti funzionali all’incremento della fruizione e dell’attrattività turistica. I Comuni che fanno riferimento ad un medesimo sito Unesco possono presentare domanda di finanziamento esclusivamente in forma aggregata e devono, pertanto, proporre un progetto di valorizzazione unitario. I Comuni, mediante sottoscrizione di apposito atto, devono costituirsi in aggregazione. Al Comune di Capaccio Paestum è stato dato mandato in qualità di capofila, di candidare una proposta progettuale.

 

 

 

»

Leggi anche

Maltempo: colata di fango in agriturismo a Trentinara

Trentinara/Campagna. Il maltempo delle ultime ore ha causato uno smottamento, in località “Difesa”: acqua e fango hanno in

Pnrr, a Cava in arrivo altri 2,5 mln di euro

Cava de’Tirreni. Sono stati ammessi a finanziamento altri due progetti proposti dall’Amministrazione Servalli per la piscin

S.Marina, al via navetta di collegamento con frazioni

Santa Marina. Sarà inaugurato oggi, martedì 9 agosto 2022 alle ore 10, presso il Comune di Santa Marina, il servizio […]

Webp.net-gifmaker