Capaccio. Tassa di soggiorno 2021: incassato oltre mezzo milione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

A farla da padrone quanto ad accoglienza degli ospiti, sono stati gli hotel, nel 64 per cento dei pernottamenti

Il Comune di Capaccio Paestum ha incassato nel corso del 2021 una quota pari a 545mila euro relativa all’imposta di soggiorno. Un importo consistente, in considerazione della pandemia tutt’ora in essere, che sta mettendo in grave crisi il turismo sia in Italia che nel mondo. 

Interessante il dato relativo agli ospiti che sono stati registrati sulla piattaforma Pay Tourist nel corso dell’intero anno, pari a 110.749, per un totale di 441.624 pernottamenti.
Le presenze maggiori si sono verificate nel periodo estivo, compreso tra giugno e settembre, con un picco proprio ai principi dell’ultimo mese dell’estate. A farla da padrone quanto ad accoglienza degli ospiti, sono stati gli hotel, nel 64 per cento dei pernottamenti, seguiti da campeggi, bed and breakfast, casa vacanze, affittacamere, agriturismi.
Per quanto riguarda l’Italia, gli ospiti sono arrivati prevalentemente dal Napoletano, con il 37.05 per cento, seguiti da persone provenienti da Roma (8.72 per cento), Salerno, Caserta, Milano, fino ad arrivare ad oristanesi (0.01 per cento). Per quanto concerne le presenze dall’estero, a preferire la città dei templi, sono i tedeschi, seguiti da svizzeri, francesi, austriaci, fino a terminare con ospiti dello Sri Lanka e dall’Etiopia.
Un dato quello del riscosso che è in crescita rispetto al 2020 quando furono incassati 460mila euro; nel 2019 gli introiti sono stati pari a 345.000 euro, mentre nel 2018 di 283.000 euro, quando risultarono solo poche strutture ricettive registrate alla piattaforma comunale dedicata e oltre 730 quelle non registrate. Ad oggi ne risultano 239, tra le diverse presenti sul territorio. Nonostante il Covid, quindi, il Comune incassa più adesso rispetto al passato, grazie a un “censimento” più preciso delle aziende ricettive presenti sul territorio.
Le verifiche, effettuate da parte dell’ufficio Tributi, gestito dal funzionario Antonio Rinaldi, sono giornaliere e vengono effettuate tramite l’utilizzo di un sofisticato software in grado di censire le strutture promozionate sul web e attraverso le piattaforme di prenotazione, evidenziando quindi la posizione di ogni singola struttura ricettiva operante sul territorio comunale rispetto all’imposta di soggiorno, nonché rispetto alla posizione della struttura stessa in ordine al possesso delle autorizzazioni amministrative di legge per l’esercizio dell’attività. I fondi incassati dall’ente capaccese vengono destinati nell’ambito del turismo, tra servizi ed eventi.
Andrea Passaro

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sentiero degli Dei: studentessa17enne colta da malore

Nel primo pomeriggio di oggi il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania è stato allertato dalla centrale operativa 118 di [&hell

Eboli. Pd:”Impianto rifiuti: gestione fallimentare targata Conte”

Eboli. “Impianto di rifiuti nell’area PIP: l’ennesima gestione fallimentare targata Conte”, a sostenerlo il gruppo cons

Camerota, compare ‘M’ gigante sulla spiaggia

Camerota.  S’infittisce il chiacchiericcio tra le stradine del borgo turistico cilentano. Questa mattina i residenti si sono accorti

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2