Transizione digitale: un’opportunità occupazionale in Campania Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Le statistiche riguardanti il mercato del lavoro in Campania mostrano dati preoccupanti per la regione, che rimane indietro rispetto alla media nazionale ed europea per numero di occupati. A fronte di una situazione di difficoltà ormai cronica, sono da tempo necessari provvedimenti importanti per modificare in meglio le opportunità di impiego dei campani. In questa ottica, cogliere fin da ora le possibilità offerte dalla transizione digitale può essere un primo passo per invertire la rotta e migliorare le prospettive di crescita economica per la Campania.

Panoramica sul mercato del lavoro in Campania

Secondo i dati di Eurostat, la Campania è tra le cinque zone europee con il tasso di occupazione più basso, paragonabile a quello della Guyana francese. La accompagnano nella poco invidiabile posizione altre tre regioni del Sud: Puglia, Calabria e Sicilia. Basta dare uno sguardo ai numeri relativi al 2021 per capire più concretamente la dimensione del problema. Tra i 15 e i 64 anni, il tasso di occupazione dei campani si ferma al 41,3%. La media dei Paesi dell’Unione europea arriva al 68,4%, mentre in Italia la percentuale è del 58,2%. Nel Bel Paese si nota un divario considerevole tra aree come Bolzano che superano la media europea con un tasso di occupazione del 70,7%, e altre che come abbiamo visto si piazzano tra le ultime posizioni in Europa. La situazione è ancora più tetra se prendiamo in considerazione il tasso di occupazione delle donne. Sempre nella fascia di età che va dai 15 ai 64 anni, nelle regioni del Sud meno di una donna su tre ha un impiego (più precisamente il 32,9%). La Campania è ancora più indietro, fermandosi al 29,1%. In Italia nel complesso lavora quasi una donna su due (il 49,4%), e la media europea è del 63,4%. Anche per i laureati campani le condizioni sono più avverse rispetto a chi ha lo stesso titolo di studio altrove in Italia o in Europa. Il tasso di occupazione medio dei laureati in Italia è del 79,2%, nell’Ue dell’84,9%, mentre in Campania non supera il 68,2%.

Formazione tecnica e opportunità nel settore ICT

Come accennato, sfruttare al meglio i vantaggi della digitalizzazione può contribuire a un aumento dell’occupazione sia a livello nazionale che regionale. In questo, una formazione mirata alle nuove esigenze del mercato del lavoro gioca un ruolo fondamentale. Imparare come creare un sito web attraverso un corso intensivo di coding come quello offerto da Aulab è un ottimo investimento per iniziare a lavorare come programmatore web ed avvicinarsi al settore ICT, che si distingue tra quelli in crescita più rapida. Avere familiarità con i linguaggi di programmazione è richiesto in numerose professioni digitali. Dopo aver acquisito le basi teoriche e pratiche attraverso un corso e con il supporto di docenti esperti, continuare a formarsi in modo indipendente e apprendere nuovi linguaggi sarà poi più agevole. Ci si può inoltre specializzare in aree diverse del settore tech, con un occhio alle richieste del mercato. Un corso di ethical hacking può essere una buona introduzione per chi desidera perseguire la carriera di esperto in sicurezza informatica, una figura molto richiesta dalle aziende. Un altro ruolo con prospettive eccellenti è quello del cloud architect, che si occupa delle tecnologie di archiviazione e gestione digitale di file e dati. Per chi ha alle spalle studi di statistica o economia, imparare a utilizzare il linguaggio di programmazione Python può dare accesso alla remunerativa carriera di data analyst. Queste sono soltanto alcune delle porte che una formazione in campo IT può aprire: essere pronti per la transizione digitale è quindi un ottimo modo per entrare con successo nel mercato del lavoro.

(Foto di Jorel Zapata su Unsplash)

»

Leggi anche

Battipaglia. Intensificati controlli Polizia: sequestri, sanzioni e denuncia

Battipaglia. Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Questore di Salerno Giancarlo Conticchio nel c

Campania. Calano temperature con gelate e forte vento

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per temperature in sensibile diminuzione con gelate [

Salerno. Questura attiva protocollo Zeus per “rieducare” uomini molesti

Il Questore della provincia di Salerno, il giorno 1 febbraio 2023, ha sottoscritto con il Centro italiano per la promozione […]