Baronissi, prevenzione incendi: Comune inaugura progetto “Boschi Sicuri” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Il Comune di Baronissi ha inaugurato ufficialmente il progetto “Boschi Sicuri”, un’iniziativa di prevenzione degli incendi boschivi che prevede attività di avvistamento e pattugliamento aereo svolte dal Nucleo Comunale di Protezione Civile in collaborazione con l’Associazione “Il Punto”.

«Abbiamo intensificato la manutenzione e la cura delle aree verdi per ridurre il rischio di innesco degli incendi, ma è cruciale che tutta la comunità rimanga vigile. Con l’aiuto di droni, monitoriamo costantemente i versanti collinari, che in passato sono stati devastati da numerosi incendi. Questo progetto impegna i nostri volontari in operazioni di pattugliamento e avvistamento come deterrente a fenomeni criminosi e dolosi», esordisce la sindaca di Baronissi Anna Petta durante la visita presso l’Associazione “Il Punto” per il primo volo del drone. «Il progetto “Boschi Sicuri” rappresenta un passo avanti nella prevenzione degli incendi, con il Nucleo Comunale di Protezione Civile e l’Associazione “Il Punto” che svolgeranno attività di sorveglianza a giorni alterni. In caso di avvistamento di incendi, sarà dato immediatamente l’allarme ai Vigili del Fuoco (115) o alla sala operativa regionale (1515). La Polizia Municipale sarà allertata per trasferire l’allarme ai VVF o alla SORU Regionale nei casi più gravi, dove l’incendio è già avanzato o si sta propagando rapidamente»

Una delle innovazioni più significative di questo progetto è l’uso dei droni per il monitoraggio aereo. Gestiti da operatori qualificati, questi droni forniranno una sorveglianza più ampia ed efficace delle aree a rischio, permettendo di perlustrare sentieri in altura e individuare eventuali piromani. Il progetto di avvistamento mira a prevenire gli incendi che potrebbero innescarsi per autocombustione a causa delle elevate temperature climatiche, o per natura dolosa alle montagne circostanti.

La sindaca Petta evidenzia inoltre l’importanza delle nuove tecnologie nell’azione di contrasto e deterrenza di fenomeni dolosi: «L’utilizzo dei droni ci permette di monitorare il territorio in modo più efficace, migliorando la nostra capacità di intervenire tempestivamente».

L’attività di protezione civile “Boschi Sicuri” si svolgerà dal 31 luglio 2024 al 15 settembre 2024. «Il Piano di Protezione Civile Comunale prevede azioni di prevenzione attraverso i servizi di sorveglianza mirata e monitoraggio del territorio, anche aerei: una pianificazione in linea con i parametri fissati dal Piano Regionale della Campania per ridurre le cause di incendio determinate dall’uomo, con interventi tempestivi. Desidero ringraziare tutti i volontari del Nucleo Comunale di Protezione Civile e dell’Associazione “Il Punto” per il loro impegno e dedizione. La loro opera è fondamentale per garantire la sicurezza dei nostri boschi e della nostra comunità. Invitiamo tutti i cittadini a collaborare segnalando qualsiasi avvistamento di fumo o fuoco. La sicurezza del nostro ambiente dipende dalla collaborazione di tutti».

«Difesa dell’ambiente e della salute pubblica. Garantire la sicurezza e l’incolumità delle persone è l’obiettivo cardine della Protezione Civile, assicurando assistenza alla popolazione in caso di grave emergenza – afferma l’assessore al ramo, Alfonso Farina, in occasione del primo volo – Creeremo un coordinamento sempre più intenso con il Dipartimento Nazionale e Regionale di Protezione Civile. Il nostro Piano Comunale si inserisce lungo le linee guida del Piano della Regione Campania per tutelare il patrimonio verde. Una strategia mirata che prevede attività di sorveglianza rafforzata, monitoraggio degli incendi boschivi nel periodo di massima pericolosità, la valutazione di situazione di pericolo per la popolazione, e l’accertamento tempestivo delle cause e delle responsabilità. Con le attività di avvistamento preventivo proteggiamo il nostro territorio patrimonio boschivo».

Tale iniziativa non solo migliora la sicurezza del territorio, ma rappresenta anche un esempio di come una comunità può collaborare per affrontare sfide ambientali critiche. La giunta comunale continuerà a monitorare attentamente l’efficacia del progetto e a migliorare le strategie di prevenzione per il futuro.

»

Leggi anche

Eboli. Al via, dal 19 al 21 luglio, la VI edizione di “Eboli Città Sveva”

Al via la VI edizione di “Eboli Città Sveva”: il 19-20-21 luglio 2024 la città si tramuterà in un Borgo […]

Al Molo Manfredi installata opera luminosa “I love Salerno”

Salerno.  “I love Salerno”: l’opera artistica luminosa  è stata inaugurata al molo Manfredi. L’inaugurazione

Giffoni film Festival e Asl: tutte le iniziative in campo

Il Dipartimento di Salute Mentale, di concerto con la Direzione strategica della Asl Salerno (ingegnere  Gennaro Sosto, dott. Primo Se

Salerno, piede diabetico: screening gratuito alla Casa di cura Villa del Sole

Nella Casa di Cura Villa del Sole di Salerno una giornata di screening gratuito per la prevenzione piede diabetico.  Il […]