Baronissi. Accusato di molestie sui figli: assolto medico dopo 15 anni Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Baronissi. Un calvario lungo 15 anni, con l’allontanamento dai figli dopo le accuse di maltrattamenti e abusi sessuali, fino a che a ristabilire la verità non sono stati i giudici che hanno sentenziato  che “il fatto non sussiste”.

La interminabile e intricata vicenda ha visto protagonista un noto medico residente a Baronissi, che ha dovuto affrontare una denuncia e quindi il processo a seguito della rottura con la moglie, trovandosi costretto ad allontanarsi, di fatto definitivamente, dalla sua famiglia. I fatti da cui ebbe inizio l’odissea risalgono al 2007, quando i contrasti tra i due coniugi giunsero fino alle estreme conseguenze, e di mezzo, come spesso accade in queste circostanze, finirono per andarci i figli della coppia, due maschi e una femmina.

La donna puntò il dito contro il marito, sostenendo che ci fossero stati maltrattamenti proprio nei confronti dei figli, con tanto di esposto alle forze dell’ordine. Di lì a poco fu presentata un’altra denuncia, questa volta per molestie sessuali. Un ruolo importante veniva giocato anche dalla perizia stilata dalla psicologa della donna, quest’ultima successivamente censurata dal suo ordine. Una sentenza che in qualche modo lenisce ma solo in parte la sofferenza dell’uomo patita in quindici anni di processo. (La storia raccontata dal quotidiano la  Città).

»

Leggi anche

“Albanella e le sue ricchezze”: la suggestiva mostra di Vincenzo Vairo

“Albanella e le sue ricchezze”: è questo il titolo della mostra fotografica,  che sarà possibile ammirare in occasione d

Albanella. Quercia finisce su cavi elettrici: intervengono vigli del fuoco

Albanella. Una grossa quercia finisce sui cavi elettrici e quelli della linea telefonica: intervento di urgenza dei vigili del fuoco [&

Ad Albanella escalation di furti: abitazioni prese di mira

Torna l’incubo furti sul territorio comunale di Albanella. La notte passata infatti, è stata all’insegna delle razzie port

Webp.net-gifmaker