[VIDEO] Albanella, rinvenuto corpo: potrebbe essere Peppino Gaudiano Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

È di circa un’ora fa, la notizia del presunto rinvenimento del 51enne Peppino Gaudiano. L’uomo era scomparso da circa un mese. Dalle prime indiscrezioni, sembrerebbe che a rinvenire il corpo senza vita sia stato un uomo che avrebbe dovuto effettuare dei lavori di potatura. Il corpo sarebbe stato ritrovato sotto una pianta. Al momento si tratta di indiscrezioni. Si attende la conferma ufficiale da parte delle Forze dell’ordine e autorità competenti. Il rinvenimento è stato effettuato lungo la strada provinciale 11, in un terreno sottostante, all’altezza dell’incrocio per via Fanciulla Offerente, all’inizio del centro urbano. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Agropoli e un’ambulanza della Croce Rossa.

Al lavoro anche i vigili del fuoco, che stanno effettuando la mappatura di tutte quante le aree battute e perlustrate durante la ricerca del 51enne. L’obiettivo è verificare se questa area in particolare è stata già oggetto di sopralluoghi. Anche se, sembrerebbe, che durante le ricerche la zona non sia stata interessata, in quanto le stesse sarebbero state concentrate su altre aree.

AGGIORNAMENTI: Sul posto il medico legale che procederà con i primi accertamenti esterni. Purtroppo, lo stato di decomposizione in cui si trova il cadavere, ritrovato in uliveto in un’area scoscesa, non consente un’immediata identificazione dello stesso. È presumibile che si tratti del 51enne scomparso. Ma in ogni caso la conferma avverrà solo con gli accertamenti utili all’identificazione. Sul posto i carabinieri del SIS di Salerno. Tutti gli accertamenti scientifici sono in corso, eseguiti i quali sarà recuperata la salma.

 

 

 

»

Leggi anche

Vietri, scuola ceramica: consegnati camici primi 15 studenti

300 ore in aula, 60 dedicata alle key competences e 240 invece di tirocinio nelle botteghe artigiane del territorio con […]

Eboli. Individuato un altro nido di tartaruga sulla spiaggia

Secondo nido di Caretta caretta sul litorale di Marina di Eboli, con i volontari di NaturArt, individuato dalla  socia Biancamaria [&h

Eboli. Avvelenatore seriale di cani e gatti: indagini in corso dei vigili

Eboli. Un avvelenatore seriale di cani e gatti e di altri animali. È questo il timore  dei cittadini a seguito […]

Webp.net-gifmaker