Albanella. Consorzio Sa2 batte cassa: decreto ingiuntivo per quasi mezzo milione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Albanella. Quasi mezzo milione di euro: è questa la somma richiesta dal Consorzio Comuni Bacino SA-2 attraverso un ricorso per decreto ingiuntivo. Il provvedimento è stato protocollato lo scorso 24 febbraio 2022. La somma di 455.420,48 euro fa riferimento allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Contro il ricorso il Comune, diretto dal commissario straordinario Clelia Ardone, ha disposto la costituzione in giudizio. Albanella è uno dei 40 Comuni consorziati con una quota pari al 1,49 al quale è stato chiesto il pagamento relativo alla ripartizione delle perdite subite dall’ente messo in liquidazione. Il totale perdite, accumulate a tutto il 2018, (a partire dall’anno 2014), del Consorzio ammonta a 10.127.338,65 euro, che dovrà essere ripartito tra tutti i comuni consorziati: gli enti dovranno provvedere con appositi stanziamenti sui propri bilanci. La chiusura dell’attività di smaltimento dei rifiuti solidi urbani del Consorzio è stata comunicata al 31 dicembre del 2019 ed è stato messo in liquidazione. Le somme vantate nei confronti del Comune sono state inserite in bilancio nell’attivo dello stato patrimoniale come crediti verso i clienti. Per il Comune di Albanella le contestazioni riguarderebbero anche delle vecchie fatture non pagate.

»

Leggi anche

Maxi incidente stradale: vittima 46enne di Pollica

È di un morto e otto feriti il bilancio complessivo del maxi incidente stradale avvenuto ieri sera sulla Cilentana, allo […]

Rincari energia e materie prime: parola ai panificatori di Abanella

Albanella. Da lunedì prossimo aumenta il costo del pane a Salerno. In media si pagherà 4 euro al chilo. Intanto […]

Nel Salernitano a rischio chiusura centinaia di panifici

Centinaia di panifici rischiano di abbassare le serrande a causa del caro energia e materie prime. Sono ben 500 le […]

Webp.net-gifmaker