Scafati, soggetti non abilitati a professione: sequestrato centro odontoiatrico Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Quattro le persone denunciate

Scafati. Eseguito un decreto preventivo, nonché un decreto di perquisizione e sequestro, emessi dalla Procura sulla scorta di articolate indagini svolte nei confronti di uno studio dentistico, gestito da soggetti privi dell’occorrente abilitazione all’esercizio della professione. Le investigazioni del personale della Guardia di finanza del Comando provinciale di Salerno si sono sviluppate attraverso intense attività di osservazione e controllo, eseguite anche con la captazione di videoregistrazioni derivanti dall’installazione di telecamere all’interno del centro.

L’attività compiuta consentiva di acquisire elementi di riscontro all’ipotesi investigativa e documentare che i sedicenti dentisti avessero esercitato abusivamente e in via abituale l’attività medico-chirurgica, con l’effettuazione di calchi per impronte dentarie, il raccordo di protesi dentali nonché operazioni di devitalizzazione. Le indagini eseguite dai finanzieri della Compagnia di Scafati hanno fornito alla Procura sufficienti elementi probatori per l’emissione di un sequestro preventivo d’urgenza dello studio dentistico, nonché di sequestro probatorio di tutti i dispositivi informatici ivi detenuti e della documentazione contabile ed extracontabile utile al proseguo delle indagini preliminari.

Allo stato attuale, nella giornata di ieri, sono stati individuati quattro responsabili, tra cui anche il medico responsabile sanitario, indagati, in concorso tra loro, per il reato di esercizio abusivo della professione odontoiatrica.

»

Leggi anche

Salerno, in Prefettura firmato patto per prevenire il disagio giovanile

Salerno. Ieri, presso il Salone Azzurro del Palazzo del Governo, è stato sottoscritto il Patto per prevenire e contrastare il [&hellip

Ladri acrobati in azione a Battipaglia: furto in via Serroni

Battipaglia. Si arrampicano  sui tubi e condizionatori della parete esterna di un palazzo e mettono a segno un furto.  Sono […

M5S, Cammarano: “Dalla Campania in tanti a Roma per difendere il Sud”

Roma. “Oggi siamo a Roma per opporci al clima di intimidazione che si respira nelle istituzioni, per dire no all’autonomia

Roccadaspide. Acquisto di un’ala del castello, proprietari ricorrono al Consiglio di Stato

Roccadaspide. Diritto di prelazione per l’acquisto di una porzione del castello (ex principi Filomarino): il Tar respinge il ricorso