Pontecagnano, al Picentia mercatino beneficenza con prodotti da orti scolastici Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Pontecagnano Faiano. Sarà allestito domani 25 maggio, ore 15, nell’atrio della scuola Secondaria di I grado, il mercatino di beneficenza con le produzioni dei 12 orti quadrati curati dagli alunni dell’istituto comprensivo nell’ambito del progetto “Edugreen: laboratori di sostenibilità per il primo ciclo”, finanziato dal ministero dell’Istruzione e del Merito con l’avviso “Ambienti e laboratori per l’educazione e la formazione alla transizione ecologica”, e realizzato in collaborazione con la cooperativa sociale Capovolti.

Fra le primissime esperienze di orto sociale nelle scuole in Italia, quella dell’Ic Picentia è la prima che si realizza nel Centro-Sud e coinvolge 150 alunni fra quelli iscritti alla scuola Primaria e alla Secondaria di I grado.

«Si tratta di un progetto – spiega Ginevra de Majo, dirigente scolastica dell’Ic Picentia – che ha permesso ai ragazzi di cimentarsi direttamente con la preparazione del terreno, la messa a dimora delle piantine e la cura dell’ortive, scoprendo l’importanza di metodi di coltivazione alternativa di tipo biodinamico e nel rispetto dell’ambiente. Un progetto al quale gli alunni hanno partecipato con entusiasmo e che li ha avvicinati in maniera concreta al concetto di sostenibilità».

Domani una rappresentanza degli alunni, coordinati dai docenti, in collaborazione con le operatrici della cooperativa sociale Capovolti, allestirà un mercatino e illustrerà le attività realizzate nell’ambito del progetto “Orto Quadrato”. I fondi raccolti con il mercatino di beneficenza, inizialmente previsti per l’acquisto di materiale didattico, saranno devoluti alle scuole dell’Emilia Romagna colpite dall’alluvione.

Il Progetto

Realizzato con un finanziamento di 25 mila euro, ha previsto un percorso formativo articolato in 12 ore di formazione per i docenti e 12 ore di laboratorio (attività pratiche di piantumazione e cura dell’orto) per gli alunni, guidati da un tutor esperto della cooperativa sociale Capovolti, che detiene il marchio. Le attività sono state precedute da giochi didattici finalizzati alla conoscenza delle piante amiche e nemiche, della stagionalità e dei metodi di coltivazione biologica, della tecnica della subirrigazione.

Il modello di Orto quadrato di Capovolti è un modello didattico/ludico innovativo di agricoltura sociale: prevede l’installazione di quadrati in cui vengono piantumati gli ortaggi e utilizza un antico sistema di subirrigazione sostenibile, attraverso olle di terracotta, che permette un risparmio idrico fino al 70%. È un vero orto produttivo, anzi molto più produttivo di un orto tradizionale grazie all’utilizzo di strumenti semplici, funzionali, educativi e ludici. Il modello permette di conoscere le stagionalità degli ortaggi, il loro ciclo di vita, le tecniche colturali come le rotazioni e le consociazioni, e di educare alla sana alimentazione e ai comportamenti a tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi. Gli orti dell’istituto Picentia sono stati installati dall’azienda agricola Campanale di Battipaglia.

»

Leggi anche

M5S, Cammarano: “Dalla Campania in tanti a Roma per difendere il Sud”

Roma. “Oggi siamo a Roma per opporci al clima di intimidazione che si respira nelle istituzioni, per dire no all’autonomia

Roccadaspide. Acquisto di un’ala del castello, proprietari ricorrono al Consiglio di Stato

Roccadaspide. Diritto di prelazione per l’acquisto di una porzione del castello (ex principi Filomarino): il Tar respinge il ricorso

Piaggine, agevolazioni a fondo perduto per nuove imprese sul territorio

Piaggine. Agevolazioni per le nuove imprese sul territorio comunale. Pubblicato il bando dal Comune di Piaggine, guidato dal sindaco Re

Capaccio. Scontro tra scooter e auto: due giovani 26enni in ospedale

Capaccio Paestum. Ancora incidenti stradali nella città dei Templi. L’ultimo si è verificato nella tarda mattinata di oggi sull