[VIDEO] Campagna. “Giornata della memoria”: Progetto “M-EMO-histoRY” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Campagna. La performance “Una storia diversa”, che debutterà domani  è uno degli eventi previsti all’interno del progetto transnazionale “M-EMO-histoRY” finanziato dal programma “Europa per i cittadini – Strand Memoria Europea”.

Capofila del progetto è la Municipalità di Rezekne (Lettonia), ed i partner sono: Teatro dei Dioscuri (Italia), Museo regionale di Kedainiai (Lituania), Palatul Copiilori Iasi (Romania).
“Europa per i Cittadini” è un programma che vuole sensibilizzare alla memoria, alla storia, ai valori comuni dell’Unione Europea e promuovere l’impegno sociale, il dialogo interculturale e la partecipazione democratica e civica dei cittadini.
Ognuno dei Paesi partner ha condiviso la Memoria del proprio popolo legata alle persecuzioni razziali durante la Seconda Guerra Mondiale utilizzando i linguaggi dell’arte e del teatro.
Teatro dei Dioscuri ha raccontato all’Europa la storia di Campagna attraverso una serie di attività di ricerca, studio e divulgazione che culmineranno con la performance emozionale e multisensoriale “Una storia diversa”.
“Una storia diversa”, coordinata dall’Associazione Teatro dei Dioscuri, si svolgerà nel suggestivo scenario del Museo della Memoria – Centro Studi “Giovanni Palatucci” di Campagna con la collaborazione della Pro loco Città di Campagna, del Comune, del Liceo Musicale dell’I.I.S. “T.Confalonieri”, dell’Associazione “La Dance”, dell’organizzazione di produttori “Mangio tipico”, di altri Istituti, enti ed associazioni del territorio.
La performance itinerante propone frammenti di vita degli internati ebrei dando loro un volto, un nome, una storia ed esplora i loro rapporti con il generoso Vescovo Palatucci e la comunità campagnese che seppe, nella sua semplicità, accoglierli e rispettarli.

Il Museo Itinerario della Memoria e della Pace Centro Studi “Giovanni Palatucci”, unico museo della memoria in Campania, è stato istituito nel 2006 per raccontare le vicissitudini degli ebrei a Campagna durante la Seconda Guerra Mondiale quando, con l’entrata in guerra dell’Italia, vi furono istituiti due campi di concentramento per internati civili di guerra. In questo contesto ambientale e storico si andò delineando quella che, per vari aspetti, amiamo definire “la storia diversa” di Campagna, caratterizzata dalla figura e dall’operato di Giovanni Palatucci, funzionario dell’ufficio stranieri della Questura di Fiume e dello zio, Mons. Giuseppe Maria Palatucci, Vescovo della Città di Campagna. Il giovane funzionario di Polizia, d’intesa con lo zio vescovo, infatti, riuscì a salvare da morte sicura centinaia di Ebrei, molti dei quali inviandoli proprio a Campagna.
Nel Museo “Itinerario della Memoria e della Pace” è possibile ripercorrere  anche l’immensa umanità con la quale l’intera comunità di Campagna ha contribuito ad alleviare le sofferenze dei tanti profughi internati. Il Museo della memoria è rivolto a tutti coloro che intendono approfondire la “storia diversa” di Campagna, riconducibile a temi di grande attualità, come: la Shoah, il dialogo interreligioso, la tolleranza, la pace e la fratellanza tra i popoli. Tutto ciò assume un’importanza ancora maggiore alla luce di un distorto revisionismo storico che tende a sminuire gli avvenimenti che hanno portato ad un passo dallo sterminio degli Ebrei in Europa. Infatti, estinta quasi del tutto la generazione che è stata protagonista di quegli eventi storici, si pone la necessità di trasferire alle nuove generazioni la prova certa dell’accaduto per evitare che egli errori commessi si possano ripetere.
A partire dal 2021, a seguito dell’emergenza COVID-19, per non perdere il contatto diretto con il mondo della scuola, il Museo si è dotato di un tour guidato dell’intero Itinerario della Memoria, ad eccezione della visione in chiaro delle 3 saale emozionali, disponibile su sito Web del Museo.
Per poter godere pienamente della performance e nel rispetto della normativa anti Covid-19, sono obbligatori prenotazione, super green pass e mascherina FFP2.
Le prenotazioni si effettuano sulla piattaforma: http://unastoriadiversa.eu/.
Le performance si svolgono nel pomeriggio/sera dei giorni 27 gennaio, 5 e 10 febbraio.
Nella giornata del 27 gennaio il Museo della Memoria organizzerà altre importanti iniziative. 

                                                                                                                                    (servizio Quintino Di Vona)

»

Leggi anche

Incidente a Policastro: Ispani piange il 18enne Lorenzo Pio Coronato

Ispani. “La mia persona a nome di tutta la comunità di Santa Marina-Policastro si stringe attorno alla famiglia, agli amici [&he

Centola. Ausiliare del traffico malmenata per una multa

Centola.  Ausiliare del traffico malmenata con calci e pugni per avere elevato una multa di 18 euro. L’episodio si è […]

Ferragosto: ad Agropoli falò vietati sulle spiagge

Il sindaco Roberto Mutalipassi, già con ordinanza emanata lo scorso 20 luglio (sulle discipline della attività balneari), a firma con

Webp.net-gifmaker