Regionali da Capaccio passando per Albanella e Valle del Calore: i nomi dei papabili Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Campania. Elezioni regionali: mentre si tenta di sciogliere il nodo sulla data, tra luglio e settembre, ma comunque entro la fine del 2020, iniziano a farsi più concrete le voci su possibili candidati sul comprensorio. La sfida sarebbe a tre per la poltrona più alta di Palazzo Santa Lucia, con le liste capeggiate da Vincenzo De Luca (PD), Stefano Caldoro (FI) e Valeria Ciarambino (M5S).

ALBANELLA: NUOVI E VECCHI AMMINISTRATORI IN CAMPO

Albanella avrà diversi candidati al consiglio regionale della Campania. E’ certa la partecipazione alla competizione elettorale di candidati in una lista del Partito socialista italiano, coordinato sul territorio dal segretario Ilaria Borgatti. Fuori dal PSI è da tempo, invece, il vicesindaco Giovanni Mazza che, a settembre, aveva preannunciato una sua candidatura alle elezioni regionali. Un’ipotesi che sembra oggi sfumata del tutto, con il politico albanellese impegnato semplicemente a sostegno di un altro candidato, di cui ancora non è dato sapere nome e lista. Manca ormai solo la conferma ufficiale della candidatura, invece, dell’ex sindaco Renato Josca, che scenderebbe in campo in una lista a supporto dell’attuale presidente Vincenzo De Luca. A sostegno di Josca anche l’ex vicesindaco Pasquale Mirarchi, suo alleato nel corso dei cinque anni di governo del territorio dal 2014 al 2019 e suo rivale, invece, durante l’ultima campagna elettorale comunale. Tra le new entry, invece, ci sarebbe l’attuale assessore alle politiche sociali di Albanella, Maria Teresa Cammarano, che secondo i rumors scenderebbe in campo con una lista centrista vicina all’attuale assessore regionale Corrado Matera.  ” Con molta sorpresa da parte mia, da mesi ho ricevuto diverse proposte di candidatura – afferma Cammarano –  che mi hanno lusingata. Da assessore, sto ponderando una scelta consapevole anche per il territorio che amministro. Ho deciso di mettermi in gioco e scendere in campo in una lista a sostegno del candidato alla carica di governatore Vincenzo De Luca”.  Resta da capire come si muoveranno le altre forze politiche presenti sul territorio, tra cui “Cambiamo con Toti”, che ha tre rappresentanti: il coordinatore provinciale Luigi Cerruti, il coordinatore territoriale Rocco Giannone e la new entry nel direttivo provinciale Rossella Vairo, ex assessore alle politiche sociali del Comune di Albanella.

ALTAVILLA SILENTINA: IL SINDACO MARRA  PRONTO A CANDIDARSI

Anche Altavilla Silentina potrebbe avere il suo candidato alle elezioni regionali. Si tratta del sindaco Antonio Marra. “Ci sto pensando – aveva dichiarato il primo cittadino ai nostri microfoni – al momento è un’ipotesi. Ci penserò e deciderò, nel caso, con chi candidarmi”. Ora la sua discesa in campo sembra quasi certa. Marra dovrebbe essere candidato in una lista centrista.

VALLE DEL CALORE: SONO CINQUE I POSSIBILI CANDIDATI

Roscigno, nella Valle del Calore, potrebbe vedere candidati sia il sindaco Pino Palmieri che il suo vice, Bruno Ruotolo. Il primo con la Lega, puntando a identificare l’uomo chiave per la svolta del centrodestra campano a sud di Salerno e nelle aree interne, forte della sua esperienza politica in Regione Lazio e sul territorio d’appartenenza. Il secondo, che già da settimane ha ufficializzato il suo impegno per il territorio, con “Cambiamo con Toti”, il partito del governatore ligure. Fratelli d’Italia potrebbe invece puntare su un nome totalmente sconosciuto alla politica: Giusy Sorgente, moglie dell’ex sindaco e oggi consigliere di opposizione del Comune di Aquara, Franco Martino. Auspicata da tanti anche la candidatura di Salvatore Iannuzzi, che potrebbe delinearsi nelle prossime settimane.

CAPACCIO PAESTUM: DE LUCA STOP A CANDIDATURE, CENTRODESTRA PUNTA ALL’UNITA’

A Capaccio Paestum la situazione è nettamente differente rispetto a quanto si era visto nelle scorse tornate elettorali a carattere regionale. Per l’area di centrosinistra sarebbero arrivate disposizioni direttamente dal presidente De Luca: nessun candidato sul territorio, ma l’impegno del sindaco Franco Alfieri e degli iscritti al Partito Democratico a sostenere la sua candidatura. Per il centrodestra, invece, l’idea è quella di unire in un’unica coalizione i partiti e confluire su un solo candidato. Voci indicherebbero il papabile capolista nel consigliere di opposizione Luca . Sabatella. Si tratta di voci chiaramente e in politica si sa è vero tutto e il contrario di tutto.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Capaccio. Beni confiscati Licinella: Comune chiede dissequestro

Capaccio Paestum. L’amministrazione del sindaco Franco Alfieri chiede il dissequestro degli immobili di proprietà del Comune, confis

Capaccio. Polizia locale scopre maxi piantagione cannabis:oltre 3000 piante

Capaccio Paestum. Maxi operazione antidroga, in località Cerro in via Feudo La Pila, portata a segno dal personale della polizia [&hel

Campania, 341 nuovi positivi al Covid-19

Campania. Pubblicato il bollettino ordinario dell’Unità di crisi della Regione Campania. Stando ai dati aggiornati alle 23.59 di

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2