Varese. Rifiuti illeciti, confiscati beni a due fratelli salernitani Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

La Dia e i carabinieri, in esecuzione di decreti emessi dal Tribunale di Varese su proposta del direttore della Dia, confiscano a due fratelli di origini campane, residenti nella provincia di Varese, beni mobili ed immobili per un valore di circa 5 milioni di euro. L’indagine è partita da una segnalazione dei carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Varese al centro operativo Dia di Milano, nei confronti di due fratelli ritenuti inseriti nel contesto criminale di quella provincia: un 67enne di Torre Annunziata, al momento latitante, e un 60enne della provincia di Salerno, entrambi residenti a Fagnano Olona (Varese). Secondo quanto emerso dalle indagini, i due erano attivi nella gestione illecita di discariche e nel traffico illecito di rifiuti. Secondo gli accertamenti della Dia di Milano il patrimonio accumulato dai due fratelli era il frutto dei proventi delle loro attività illegali ed è stata quantificata l’esatta dimensione dei loro beni. Il Tribunale di Varese, in seguito ai provvedimenti di sequestro emessi a febbraio del 2018 e a fronte di ulteriori approfondimenti, ha disposto l’applicazione della confisca che ha riguardato beni immobili e mobili, quote aziendali, nonché rapporti finanziari a loro direttamente o indirettamente riconducibili, per un valore complessivo di circa 5 milioni di euro. (Affari Italiani)

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Salerno. Prelievo al bancomat, avevano 54 carte di credito clonate: arrestati

Nella giornata di venerdì è pervenuta una segnalazione di privato cittadino alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Sa

Cilento. Smaltimento illecito rifiuti: sequestri e 2 denunce

Un’ennesima operazione a tutela dell’ambiente è stata portata a segno da parte dei militari dell’Arma dei Carabinier

Capaccio. Simulazione di reato: assolto Antonio Rinaldi

Capaccio Paestum. Assolto con formula piena perché il fatto non sussiste. Dopo otto anni di processo arriva la sentenza del […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2