Scoperta fabbrica abusiva, sequestrati 7,5 quintali botti e 3 denunce Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Con l’approssimarsi delle celebrazioni di fine anno, il comando provinciale della guardia di finanza di Napoli prosegue con l’intensificazione delle attività di contrasto ai fenomeni illeciti in materia di produzione e commercializzazione di artifizi pirotecnici illegali. In particolare, nel corso di attività di p.g. d’iniziativa, i militari della compagnia di Ottaviano hanno scoperto un laboratorio fotografico dedito al commercio illegale di artifici pirotecnici proibiti (del tipo c.d. “cipolle”, “rendine” e “supercobra”). Nel corso di un ulteriore intervento è stato sottoposto a controllo un soggetto di nazionalita’ italiana intento a caricare sulla propria autovettura botti illegali, per un totale complessivo di 1,5 quintali. Alcuni giorni fa, in San Giuseppe Vesuviano è stato altresì scoperto un opificio abusivo di fuochi d’artificio illegali, privo di qualsiasi autorizzazione. Nella fabbrica, situata in un deposito seminterrato in san giuseppe vesuviano, erano stipati circa 4 quintali di artifizi, rientranti nella categoria t2 – f4, fra cui bombe carta, bombe da mortaio, cipolle e trak. All’interno del garage dell’abitazione nel pieno centro di San Gennaro Vesuviano, invece, venivano rinvenuti 2 quintali di articoli pirotecnici illegali confezionati e già pronti per la vendita, rientranti nelle categorie t1 – t2 – f1 – f4, considerate tra le più pericolose in circolazione. l’attività – nella quale sono intervenuti anche gli artificieri della polizia di stato per i rilevamenti e la campionatura – si è conclusa con il sequestro dei fuochi pirotecnici illegali rinvenuti, per un toale di 17.377 artifizi pirotecnici illegali, pronti per l’immissione sul mercato nero. Complessivamente, sono stati sequestrati oltre 7,5 quintali di fuochi pirotecnici illegali, con la denuncia di 3 soggetti italiani per le violazioni di cui agli artt. 678 e 679 del codice penale. L’attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla guardia di finanza sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a contrasto di un fenomeno connotato da forte pericolosità sociale.

boti fuochi

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Camerota. Fuga di gas: anziano ustionato

Camerota. Sfiorata la tragedia ieri a Camerota. Nella frazione di Lentiscosa una fuga di gas ha provocato diversi ustioni a […]

Agropoli. Insulti contro il Sud: lite e botte

Agropoli. Se le sono suonate di santa ragione, a poche centinaia di metri dal lungomare di Agropoli. L’episodio è accaduto […

Salerno. Al “Ruggi” 13enne sottoposta complesso intervento

Un intervento estremamente complesso, è stato eseguito presso l’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona,

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2