Salerno, sequestrati 480mila prodotti non a norma Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Salerno. Nell’ambito della costante attività di controllo in materia di sicurezza dei prodotti immessi in commercio, i finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno sequestrato oltre 480 mila articoli privi delle certificazioni richieste dal cosiddetto “Codice del consumo”.

L’intervento, eseguito nei confronti di due esercizi commerciali del capoluogo riconducibili a cittadini di nazionalità asiatica, ha consentito di appurare che la merce, importata direttamente dall’estremo Oriente, risultava priva dei requisiti minimi di conformità previsti dalla normativa in materia, circostanza che la rende “potenzialmente” pericolosa per la salute dei consumatori.

Nello specifico, i prodotti mancavano di tutte le indicazioni relative all’importatore, alla denominazione merceologica, alla loro modalità di utilizzo e, soprattutto, alla presenza di materiali o sostanze nocive, al fine di poterne valutare gli effettivi rischi.

Nel primo caso venivano rinvenuti – e sequestrati – circa 350 mila pezzi, mentre nel secondo quasi 140 mila, per un totale complessivo di oltre 483 mila oggetti vari di bigiotteria, come bracciali, collane, unghie finte, nonché numeroso materiale di cancelleria.

I titolari, rispettivamente di 46 e 49 anni, sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Salerno per le specifiche violazioni di carattere amministrativo, in ordine alle quali rischiano sanzioni fino a 25.000 euro.

L’attività di servizio svolta testimonia l’impegno costante della Guardia di Finanza nel settore del mercato dei beni a tutela della sicurezza dei cittadini, volta a scongiurare l’introduzione nel paese di prodotti che non rispettano le normative europee.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Capaccio. Installazione Impianti telefonia mobile: richieste in sospeso

Capaccio Paestum.  In attesa dell’approvazione di un “piano antenne”, che manca nella città dei templi, continuano a susseguirs

Capaccio. Ex Tabacchificio: Comune verso acquisto, mutuo da 5mln

L’ex Tabacchificio di località Cafasso sarà presto del Comune di Capaccio Paestum. Come annunciato più volte, il sindaco Franco Al

Capaccio. Maltempo e raffiche di vento: danni al lido Marilena

Capaccio. Il lido Marilena, situato nella contrada della Licinella, è stato duramente colpito dalle raffiche di vento, (nella foto) 

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2