I Comuni al tempo del coovid-19: intervista sindaco Castel S. Lorenzo, Giuseppe Scorza Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Castel San Lorenzo.  Tutti i Comuni stanno mettendo in campo azioni finalizzate a contrastare il diffondersi dei contagi da coronavirus. Sull’emergenza sanitaria,  che ha coinvolto l’Italia, abbiamo intervistato il sindaco di Castel San Lorenzo, Giuseppe Scorza per fare il punto della situazione nel nostro territorio. 

Sindaco Scorza, quali sono le azioni messe in campo per il contenimento covid-19?

” E’ stato attivato il Centro operativo comunale di protezione civile, con il coinvolgimento delle strutture comunali e del mondo del volontariato. A questo proposito, va il mio ringraziamento ai volontari, all’associazione nazionale carabinieri in congedo, alla Croce Rossa, alle guardie ambientali d’Italia, alla Proloco ed alla Novaproloco, alla cooperativa Asp, che stanno apportando uno straordinario contributo alla popolazione per lenire le difficoltà. Abbiamo istituito varie aree coperte di attesa nelle zone centrali del Comune, per evitare assembramenti nelle attività aperte al pubblico, in farmacia, nell’ufficio postale e presso lo sportello bancario e così cautelare la popolazione anche rispetto alle mutevoli condizioni meteorologiche. Tutto ciò con la preziosa collaborazione della Proloco. Abbiamo anzitempo chiuso tutti i luoghi pubblici di aggregazione, parchi gioco e cimitero, nonché sospeso il mercato settimanale e la vendita itinerante. Importante sottolineare che i servizi comunali sono proseguiti. Va apprezzato lo spirito di servizio con cui l’intera macchina comunale ha ritenuto di affrontare la difficile esperienza che stiamo vivendo, garantendo alla cittadinanza servizi, igiene e pulizia. In queste ore stiamo fornendo ai residenti le mascherine, quali minimo presidio di sicurezza. Abbiamo partecipato all’iniziativa dei Comuni campani, sollecitata e sostenuta dall’amico Gerardo Antelmo, sindaco di Cicerale, a sostegno della Fondazione Melanoma del professore Ascierto, impegnata nella ricerca del vaccino contro il Covid-19. Cooperiamo con l’azione di protezione civile nazionale, per far giungere a chi si trova in bisogno gli strumenti per affrontare il drammatico momento.

Limitate le uscite e gli spostamenti, a Castel San Lorenzo ci sono state denunce?

“Nessuna denuncia. I controlli svolti dalle forze di polizia, il nostro comando stazione carabinieri e la nostra polizia municipale, sono costanti e diuturni. Sono stati, e continueranno ad essere,  sistematicamente controllati tutti gli arrivi dei mezzi pubblici sul territorio comunale. Alle forze dell’ordine va il forte e sentito apprezzamento per lo straordinario sforzo che stanno realizzando”. 

La preoccupazione è tanta   tra i cittadini per il contagio da coronavirus: si segnalano casi sul territorio castellese?

“Allo stato nessun caso segnalato di positività al Covid-2019. Abbiamo avuto 22 casi di isolamento fiduciario, quale profilassi stabilita dalle ordinanze regionali”.

I cittadini rispettano le regole?

“Si, i castellesi hanno accolto con la  consueta responsabilità e consapevolezza le restrizioni imposte per fronteggiare il Covid-2019. E’ doveroso ringraziare l’intera cittadinanza per il sacrificio che sta vivendo e la composta serietà che dimostra nella collaborazione con le istituzioni. E’ giusto ringraziare tutte le forze politiche che, nella complessità del momento e nell’avvedutezza della necessità di fare sintesi,  hanno guardato al comune fine e cooperano per raggiungere il superamento di questo terribile  tempo”.

Un terribile momento per tutti  

“Il pensiero corre alle vittime di questo flagello ed ai loro familiari, a quanti soffrono e combattono con il virus. La gratitudine giunga a chi opera, nell’assolvimento e nella consapevolezza del proprio servizio, per curare e portare sollievo alla comunità, al mondo della salute, medici, infermieri, operatori sanitari e quanti agiscono per la vita delle persone, alle forze di polizia ed a quanti ci assicurano ogni giorno i beni primari, i farmaci, l’occorrente per vivere. Al Santo Padre, al reverendo parroco don Domenico Sorrenti, al caro Giovanni Cairone ed a tutti coloro che hanno implorato protezione anche per la comunità di Castel San Lorenzo. La vicinanza arrivi a coloro che in questo momento sono in pena perché lontano dai propri cari,  a coloro che hanno dovuto lasciare il lavoro, con la preoccupazione del domani e del futuro. I sentimenti che viviamo percorrono, forse per la prima volta nella storia raccontata dell’umanità,  le donne e gli uomini dell’intero pianeta, è una prova universale. Sono convinto che ciascuno di noi, come individuo e come parte della comunità, conosce il suo dovere ed avverte la responsabilità della sua azione.  Per tutti noi questo è il tempo di restare a casa, di tenere duro e di non smarrire quanto di buono è stato sin qui fatto. L’Italia è un grande Paese ed è conscio del suo cammino, nelle prove più difficili sa trovare energie e risorse inaspettate. La terribile vicenda che stiamo vivendo ci cementerà e domani sapremo riprendere la nostra vita, più forti e più consapevoli”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Cuomo:”Grazie a chi mi ha dato fiducia, e buon lavoro a Conte”

Delusione per il risultato elettorale, ma anche lucidità nell’analizzare il momento politico ed amministrativo. Sono i sentimenti di

Battipaglia. Furto rame alla “Total Green”: refurtiva recuperata

Battipaglia.  Furto di rame allo stabilimento “Total Green”: refurtiva recuperata dai carabinieri. Il fatto si è consumat

Nasce il marchio Granato di Paestum: al via campagna

È ottobre e il melograno è maturo nelle terre di Paestum, dove il pregiato ecotipo antico è arrivato con l’insediamento […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2