Capaccio, terreni area Pip: c’è accordo sul prezzo Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. Cessione del terreno su cui è nata l’area Pip da parte di privati al Comune di Capaccio Paestum: c’è l’accordo per la transazione. I fatti risalgono a 17 anni fa. Nel settembre 2004 un cittadino, e successivamente anche la coniuge dello stesso, ha ceduto volontariamente al Comune di Capaccio terreni di sua proprietà per complessivi 13.468 metri quadrati al prezzo di 18,10 euro al metro quadrato, quindi per la somma complessiva di 243.770 euro.

A ottobre dello stesso anno il Comune, con decreto di occupazione in via temporanea e d’urgenza, ha decretato l’occupazione dei terreni oggetto di esproprio e a novembre 2004 venne approvato dalla giunta comunale un progetto esecutivo per la realizzazione dell’area Pip in località Sabatella. Nel gennaio 2005, con verbale di immissione in possesso, l’Ente di fatto si è impossessò dei terreni oggetto di esproprio.

A distanza di nove anni, nel 2004, con un secondo verbale di concessione volontaria, i proprietari hanno ceduto al Comune una superficie complessiva di 22.645 metri quadrati per un prezzo complessivo di 410.000 euro circa, oltre interessi e accessori. Nel dicembre 2015 il responsabile unico del procedimento dichiarò che tutti i terreni erano passati nella disponibilità dell’ente. A quel punto, i proprietari hanno chiesto e ottenuto dal Tribunale di Salerno l’ingiunzione di pagamento destinata al Comune pari al prezzo stabilito in circa 410.000 euro, oltre interessi e accessori.

L’ente propose opposizione a tale procedura, ma il giudizio riguardava solo uno dei due lotti acquisiti. La procedura è stata dichiarata esecutiva dal Tribunale salernitano lo scorso 4 aprile. A quel punto, il Comune ha deciso di fare un accordo transattivo con i titolari dei terreni. Pagherà 200.000 euro nell’anno in corso; 109.000 euro nel 2022 e la medesima cifra nel 2023. In questo modo, chiudendo la vicenda pagando circa 418.000 euro, ha pensato di poter evitare eventuali ulteriori esborsi in futuro. (fonte La Città)

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Ancora una rapina alla farmacia comunale: la terza in poco tempo

Eboli. La farmacia in via Bachelet ancora nel mirino dei malviventi. In poco tempo sono state portate a segno tre […]

Primo caso Omicron in Campania: tutti i familiari positivi al virus

Napoli.  Variante africana Omicron: primo caso in Regione Campania. Un professionista di ritorno dal Mozambico è rimasto contagiato.

Pietro D’Angiolillo, è il presidente Associazione Comuni del Cilento centrale

Il sindaco del comune di Ascea, Pietro D’Angiolillo, è stato eletto presidente dell’Associazione dei Comuni del Cilento ce

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2