Agropoli, parcheggio Landolfi tra minacce ed estorsioni:”Terra di tossici” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Agropoli. Allarme sicurezza, il parcheggio Gino Landolfi in preda ai malviventi. Continua in città la petizione per la sicurezza urbana. “Purtroppo ad Agropoli – afferma Vincenzo D’Andrea, uno dei membri del comitato sicurezza ed uno dei promotori della raccolta firme-registriamo un pericoloso aumento di fenomeni malavitosi e di incivili violazioni del codice stradale soprattutto nelle ore notturne. Ieri mattina abbiamo ascoltato le proteste di alcune persone che ci hanno riferito della presenza pericolosa di alcuni tossicodipendenti che hanno fatto del parcheggio centrale di Agropoli il loro terreno di battaglia estorcendo soldi per i parcheggi e minacciando le persone qualora queste non fossero propense a pagare. Abbiamo appreso anche di atti di vandalismo ai danni delle vetture come i pneumatici squarciati, graffi sulle carrozzerie nonché scassi alle attività commerciali nei pressi del suddetto parcheggio. Anche località Trentova e via San Francesco sono ormai prese nel mirino dei rapinatori che non esitano a danneggiare le vetture in sosta, rompendo i vetri e forzando le serrature degli sportelli in cerca di valori e quant’altro che possa essere asportato negli abitacoli. Tanti sono gli episodi -sottolinea D’Andrea-e soprattutto in questo periodo estivo non è che ci facciamo bella figura con i vacanzieri. Ma purtroppo è un fenomeno che si spalma per tutto l’anno anche ai danni dei residenti. Abbiamo chiesto telefonicamente un servizio di pattugliamento più accurato nella suddetta area ma è ovvio che tale sorveglianza deve interessare tutto il territorio comunale. Invitiamo pertanto chi avesse subito furti, danneggiamenti e intimidazioni di sorta a denunciare senza indugi quanto è accaduto. Le denunce – continua-sono utili per identificare e punire i malfattori. La nostra raccolta di firme è orientata a prevenire e punire questi episodi e chiede più presenza delle forze dell’ordine, più telecamere e più sorveglianza. Invitiamo tutti infine alla massima vigilanza ed attenzione, evitando di lasciare nelle macchine quanto potrebbe destare l’attenzione dei potenziali rapinatori, denunciando eventuali episodi di estorsione e di minacce e allertando immediatamente le forze dell’ordine. Agropoli è nostra e abbiamo il dovere di difenderla da tutti coloro che ne minano l’immagine e soprattutto la sicurezza. Più siamo a firmare più peso acquista la nostra richiesta di maggiori controlli. Chi vuole una città più sicura si deve unire a noi. Troppa inciviltà e illegalità– conclude D’Andrea-Agropoli non deve morire per colpa di quattro sbandati e drogati che da troppo tempo sono liberi di fare ciò che vogliono”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

De Luca: “Scuola in presenza solo con 80 per cento vaccinati”

 La scuola riapre in presenza solo con almeno l’80% degli studenti vaccinati. Parola di Vincenzo De Luca, che ha ribadito […]

S. Giovanni a Piro. Turisti in ospedale dopo pranzo a mare

S. Giovanni a Piro.  Dolori addominali, senso di nausea, conati di vomito. Uno dopo l’altro, diversi turisti si sono sentiti [&helli

Pontecagnano. Gdf ricorda sacrificio Daniele Zoccola

Nel pomeriggio di ieri la Guardia di Finanza di Salerno e la Città di Pontecagnano Faiano hanno ricordato (a 21 […]

vocedistrada

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2