APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Amministrative Albanella 2019: la proposta del candidato sindaco Enzo Bagini Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Sono Rosolino Bagini ( detto Enzo).

In queste poche righe non potrò raccontarti tutta la mia vita, ma proverò a descriverti chi sono.

Sono nato a Palermo il ventuno ottobre del 1959 e ho risieduto a Roma fino al completamento degli studi. Sposato a Napoli nel 1980. Sono un imprenditore nel campo della distribuzione di energia, prima come dirigente di una società per l’imbottigliamento di GPL, attualmente come socio della stessa, con sede in Albanella. Dal 2015 sono Presidente del C.D.A. e socio di un’azienda con 20 unità lavorative, attiva nel mercato libero  del metano e dell’energia elettrica.

Sostengo da sempre la promozione del territorio e le cause sociali, grazie alla mia affiliazione al Rotary Club Paestum di cui sono sempre stato componente del direttivo, e per l’anno 2017/18, anche Presidente. Sono consigliere del Comune di Albanella dal 2014 ad oggi.

Cosa mi appassiona? Le cause sociali, la promozione e la valorizzazione del territorio sono temi costanti del mio agire politico. Mi interessano i testi di saggistica, prediligo la storia e l’economia.  Quando scelgo la narrativa, Camilleri ed Eco la fanno da padrone. La TV non fa per me!  Parlando di musica, credo che dopo Beethoven non ci siano novità rilevanti. Dimenticavo: “Credo che il dialogo e le relazioni, così come lo scambio di idee, siano la base per la crescita di una comunità”!

PROGRAMMA ELETTORALE 

Un Paese per Tutti è, prima che il nome di una lista elettorale, un auspicio e un modo di intendere il presente e il futuro di una Comunità; è la visione di un Paese dove ognuno possa sentirsi a casa, sicuro e protetto da una rete di relazioni e rapporti che coinvolgono l’intera Collettività.

E’ un Paese in cui le regole valgono per tutti.

E’ un Paese in cui la condizione di disagio del singolo assume dimensione collettiva.

E’ un paese in cui normalità e diseguaglianza non hanno ragione di esistere perché ciascuna condizione di malattia, povertà, o disagio assurgono a condizione inclusiva e non discriminante.

E’ un Paese per giovani perché i vecchi guardano a loro quale condizione indispensabile per perpetuare una memoria comune.

E’ un paese in cui “il fare cultura” rappresenti il quotidiano vissuto di ciascuno perché ciascuno è portatore di un atomo dell’esperienza collettiva e storica che lo identifica.

E’ un paese rispettoso dell’ambiente perché ciascuno vanta un diritto di proprietà inalienabile sul territorio che vive.

E’ un paese più giusto perché ha cura di chi, altrimenti, sarebbe trascinato ai margini della collettività.

E’ un Paese più bello perché decoro urbano e lotta al degrado fanno parte di un modo di intendere la vita prima che il semplice rispetto di regole imposte.

E’ un paese più ricco perchè si preoccupa di offrire pari opportunità a chi parte più svantaggiato consentendo a tutti il pieno dispiegarsi di competenze e capacità.

E’ un Paese più efficiente perché Amministrazione e Cittadinanza hanno trovato metodi di confronto e di conpartecipazione alle decisioni nel reciproco rispetto dei ruoli.

E’ un Paese più grande perché parte di sistema territoriale sovracomunale capace di fare rete e mettere in comune servizi ed opportunità di sviluppo.

E’ un Paese più funzionale perché non subisce le nuove tecnologie come condizionamento di un mondo esterno sempre più rapido ma come opportunità per vivere una vita più serena.

E’ un Paese sostenibile nella misura in cui gli indirizzi di sviluppo economico non confliggono con l’Ambiente circostante.

E’ un Paese che non ha paura di sperimentare forme di “affidamento” al mondo dell’Associazionismo di compiti importanti che richiedono passione e competenze specifiche.

E’ un Paese che funziona perché Ente Pubblico e Cittadinanza si raffrontano su un piano di pari dignità interloquendo in un continuo scambio.

E’ un Paese trasparente perché per ogni decisione vengono spiegati motivi e finalità.

E’ un Paese più responsabile perché chi ne sopporta l’onere amministrativo saprà di doverne dar conto quotidianamente ai propri concittadini.

MESSAGGIO POLITICO A PAGAMENTO

Agenda

Lunedì 6 maggio ore 20,30 presentazione della lista presso ristorante “La Mimosa” a Matinella

Comizi elettorali con inizio alle 20,30

9 maggio Piazza S.Anna Matinella

13 maggio Piazza Garibaldi Albanella

16 maggio bar Oasi contrada Bosco

20 maggio contrada San Cesareo Piazza Giuseppe Lavoratore

22 maggio contrada San Nicola

24 maggio Albanella e Matinella (orari da definire)

 

 

Liste e candidati

Lista “Un paese per tutti”

  • Cammarano Maria Teresa (detta Teresa), 26 anni
  • Cammarano Veronica, 42 anni
  • Capozzoli Vito, 59 anni
  • Cerruti Michele, 57 anni
  • Croce Carmen, 50 anni
  • De Rosa Gabriella, 49 anni
  • Lanza Stefano, 39 anni
  • Maraio Antonella, 38 anni
  • Mazza Giovanni, 58 anni
  • Tierno Anna, 59 anni
  • Verderame Mario Rosario (detto Rosario), 45 anni
  • Verrone Dino, 29 anni

 

 

 

Video

Galleria

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada