APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Per il cuore degli over 65 avere un cane è un toccasana Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

9df37af07d211df2e854e90b1e1c971e

Il cuore degli over 65 ringrazia Fido. Avere un animale domestico, specialmente un cane, ha una potente azione protettiva cardiovascolare per le persone avanti con gli anni, e non solo. Di questi effetti benefici si è parlato al 64mo congresso della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (Sigg) a Roma. Gli esperti fanno riferimento ad una ricerca, da poco pubblicata su Mayo Clinic proceedings, in cui sono state coinvolte 2000 persone Il 62% di chi convive con un amico a quattro zampe svolge un’adeguata attività fisica, contro il 47% di chi non ce l’ha. Migliorano glicemia, colesterolo, pressione e girovita, con effetti positivi sulla salute cardiovascolare. “Questa ricerca ha confermato che possedere un animale domestico è positivo per la salute”, spiega Raffaele Antonelli Incalzi, presidente Sigg, “i dati raccolti mostrano infatti che avere un pet porta a modificare in meglio il proprio stile di vita: il 62% dei padroni fa una quantità ottimale di attività fisica giornaliera, un altro 29% un movimento comunque sufficiente”. E aggiunge: “Chi non ha un cane si muove quanto dovrebbe nel 47% dei casi, arriva a una quantità di moto appena sufficiente nel 35%. Questo miglioramento dello stile di vita si ripercuote su parametri come la glicemia, sensibilmente migliore nell’84% di chi ha un cagnolino contro l’80% di chi non ne ha uno, oppure i livelli di colesterolo, ottimali nel 45% di chi ha un cane e solo nel 40% di chi non ne ha“. Soltanto il fumo sembra più frequente fra i padroni di Fido, amanti della sigaretta nel 27% dei casi contro il 22%. “Non bisogna poi sottovalutare il benessere psicologico regalato dagli amici pelosi – sottolinea Incalzi – gli anziani soli possono trovare in un fedele compagno di vita una ragione per uscire di casa ma anche un vero amico, trovando così un antidoto alla solitudine”. E conclude: “Gli studi mostrano che gli over 65 che possiedono un cane o anche un gatto soffrono meno di isolamento sociale, hanno minori sintomi di depressione, ansia e deficit cognitivi ma pure una significativa resilienza di fronte a eventuali disturbi neuropsicologici”. (fonte Ansa)

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Qua la zampa

152216477-36b0cbc5-45b5-4ac5-9f07-d60220c56007

Battipaglia. “Fantastic bestiary”, il calendario che vuole salvare i randagi dal canile

Battipaglia. E’ un progetto fotografico che ha fatto il giro del web. Si tratta di “Fantastic bestiary” della fotografa battipagliese Morena Fortino. […]

photo-1518020382113-a7e8fc38eac9

Mia e Jack, i nomi più diffusi per gli amici a 4 zampe

Altro che Fido, i nomi dei cani ora si ispirano alle serie più amate alla Joyce di Stranger Things (Wynona […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada