APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Amici a 4 zampe Eboli, in arrivo acqua e cibo per randagi quartiere Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

banco-alimentare-animali-randagi

Eboli. In vista del forte caldo, i tanti randagi presenti sul nostro territorio sono in pericolo. A Tal proposito, abbiamo ideato un’iniziativa per aiutare gli amici a 4 zampe in difficoltà: regaleremo, a chi deciderà di aderire alla nostra iniziativa, una ciotola per l’acqua e del cibo da esporre dinnanzi ai Comitati di Quartiere. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere i cittadini di ogni singolo quartiere della Città, i quali dovranno semplicemente riempire la ciotola con un po’ d’acqua ed esporla in un luogo idoneo. Le ciotole saranno dotate di doppia vaschetta (una per l’acqua ed un’altra per il cibo) e saranno contrassegnate con il nostro logo e con quello del Comune di Eboli. Ricordiamo infine, che sarà nostra premura monitorare il tutto e fornire il cibo necessario a tutti gli aderenti ogni qualvolta fosse necessario.
Giovedì 14 Giugno, dalle 15:00 e presso Piazza della Repubblica, allestiremo un gazebo informativo per presentare ufficialmente il progetto, durante il quale sarà anche possibile ritirare tutto il materiale necessario.
Per aderire all’iniziativa e per maggiori informazioni, chiunque potrà contattarci su WhatsApp al numero 351 2313332 o sulla nostra pagina Facebook “Gioventù Ebolitana”.
Concludiamo ringraziando il sindaco Massimo Cariello e l’assessore Ennio Ginetti, per aver accolto favorevolmente la nostra iniziativa e la Proloco della Città di Eboli “Don Donato Paesano”, nella persona del presidente Raffaele Caputo e del consigliere comunale Vito Bisogno, per aver donato del cibo ai nostri amici pelosetti.

Locandina

modal gif

Webp.net-gifmaker (1)

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

logo_bcc_buccinocomunicilentani_logobordo-02

Qua la zampa

Roma, 16 ott. (askanews) - Stessi sintomi e stesse malattie. E così anche per i cani è boom di allergie proprio come accade per l’uomo. Se Fido si gratta con insistenza, si mordicchia il pelo, scuote la testa o si strofina, quasi per certo soffre di prurito: un disturbo che colpisce moltissimi animali e per lo più riconducibile allo sviluppo di allergie, sempre più frequenti anche per gli amici a quattro zampe, soprattutto se vivono in città. 

Colpa della vita in appartamento: proprio come gli uomini, i cani che vivono in città sono più allergici di quelli di campagna. L’acaro della polvere di casa in giardino non si incontra, e il riscaldamento invernale permette alle pulci di sopravvivere in casa. Anche l’eccessiva pulizia fa sì che, come nei bambini, il sistema immunitario del cane non sia esposto a batteri e non sviluppi una buona resistenza alle allergie.
 In soccorso di animali e padroni arriva però PruritoMetro, una nuova app dedicata agli amici pelosi in grado di monitorare e misurare il prurito in modo esatto e inviare i valori registrati al veterinario di fiducia, in modo da studiare la cura più efficace o correggere in corsa la terapia. 

“Il prurito dal punto di vista dermatologico è diffusissimo - spiega Chiara Noli, medico veterinario, specialista europea in dermatologia veterinaria - circa il 30% dei cani ha problemi dermatologici e tra questi il 70-80% soffre di pruriti e allergie. Per lo più si tratta di allergia alle pulci, allergia alimentare o all’ambiente esterno, quindi ai pollini o agli acari della polvere di casa. Il problema è che i cani che sviluppano allergie non guariscono più, per cui è importante trovare una strategia per permettere a cane e padrone di conviverci conservando una buona qualità della vita”. 

PruritoMetro, la app ideata e sviluppata da Innovet, già disponibile gratuitamente sugli store di Apple e Google, consente di misurare il livello di prurito del cane e di scoprirne i diversi sintomi. Permette inoltre di conservare nel tempo le misurazioni e di inviarle al veterinario. “Il prurito ha un grosso impatto sulla qualità della vita del cane e delle persone - spiega l’esperta - i cani che presentano prurito si grattano, si procurano ferite, le lesioni possono emanare cattivo odore, per questo è importante monitorare i livelli del prurito nel corso della terapia. E’ utile anche per il veterinario, che può valutare l’andamento della terapia ed eventualmente modificarla nel tempo, in base alle necessità del singolo animale”. 
 Infatti ogni situazione è a sé e si interviene in modo diverso, con vaccini o farmaci per bocca o per iniezione che attenuano temporaneamente il prurito. Il trattamento deve essere però continuo, sono terapie per tutta la vita”.

Boom allergie, arriva App anti-prurito per Fido

Stessi sintomi e stesse malattie. E così anche per i cani è boom di allergie proprio come accade per l’uomo. […]

lulù

Roccadaspide, urgente: aiutateci a ritrovare Lulù

Roccadaspide. Gatto smarrito a Roccadaspide: l’appello dei proprietari per ritrovarlo. Si tratta di un gatto domestico di tre anni, di […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada