Ospedale Roccadaspide, Antonacchio: “Carenze gestione casi Covid, alto rischio contagi” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Roccadaspide. “Necessario promuovere una migliore gestione del rischio clinico all’interno della struttura del presidio ospedaliero di Roccadaspide, ora che si è nella terza fase dell’emergenza legata alla diffusione del Covid-19 “. A chiederlo è la Cisl Fp di Salerno, nella persona del segretario generale Pietro Antonacchio, in una nota indirizzata al direttore del DEA Eboli/Battipaglia/Roccadaspide. “Nonostante la Protezione civile abbia concesso al presidio ospedaliero una tendostruttura e l’impiego di due unità sanitarie (infermiere e OSS) fornite di dispositivi e presidi, non risulta ben definito il percorso Covid. Nello specifico – spiega Antonacchionon è presente, per le persone che accedono al Pronto soccorso – una valutazione preventiva, indispensabile al fine di orientare l’utenza verso il percorso Covid o non Covid, creando così un elevato rischio di contagio. Risulta relativamente poco sensato usare distanza, mascherine, igiene delle mani, rafforzamento di terapie sub intensive e pronto soccorso, se poi non vengono utilizzati e messi in atto appositi percorsi per sospetti casi Covid, convogliando tutti i pazienti in una unica sala di attesa all’arrivo in ospedale. Inoltre  – continua Antonacchioi lunghi tempi di risposta circa il processamento del tampone determinano una congestione dell’attività assistenziale a vario titolo con ricadute inevitabili sull’utenza per i disagi legati all’attesa della presa in carico assistenziale, poco confort  e stress, alta probabilità di peggioramento delle condizioni cliniche e complicanze a breve,  medio e lungo termine, nonché sull’organizzazione e gestione del personale sanitario e tecnico. Ad oggi sembra non più trascurabile che non si organizzi un percorso Covid idoneo ed efficiente, che non si sia inoltre adeguata come già stabilito dagli organi competenti per altri presidi di questa azienda ad acquisire apposita strumentazione diagnostica per velocizzare il processamento dei tamponi garantendo così il soddisfacimento dei LEA e riducendo l’impatto negativo sui vari processi assistenziali“.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Campania. Cinghiali, Cammarano(M5S):”Una calamità,serve piano straordinario”

“Serve un piano straordinario per individuare una soluzione all’emergenza cinghiali. Un piano che si avvalga del supporto della sci

Agropoli. Via del Mare: Inaugurato impianto pubblica illuminazione

La Via del Mare (ex SS267) è ora una strada più sicura. Ieri, infatti, è stato acceso l’impianto di pubblica […]

Roccadaspide. Attesa al freddo e sotto la pioggia per vaccinarsi

Roccadaspide. Persone costrette a sopportare ore di attesa al freddo e sotto la pioggia per poter effettuare il vaccino. E’ […

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2