Capaccio. Cafoni in azione nelle aree marittime: Comune bonifica Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Capaccio Paestum. All’inciviltà davvero non c’è mai fine. Nel mirino degli inquinatori soprattutto le aree marittime. Uno smaltimento indiscriminato della spazzatura con rifiuti abbandonati nella pineta, lungo gli spartifuoco di via Poseidonia, sulla spiaggia nella contrada Laura. Rifiuti di ogni sorta, che imbrattano il litorale contribuendo alla creazione di uno scenario di degrado e abbandono.
In queste ore gli operai del Comune, addetti alla raccolta dei rifiuti, hanno proceduto con un’azione di bonifica nelle zone più esposte al fenomeno. Interventi indispensabili anche in previsione dell’arrivo della stagione estiva. Un malcostume, quello di abbandonare i rifiuti, con la conseguenziale formazione di microdiscariche abusive, purtroppo diffuso. Nel mirino soprattutto le borgate marittime dalla Laura, alla Licinella, a Torre di mare. Gli incivili utilizzano la pineta a mo’ di sversatoio pubblico in barba a tutte le normative di tutela dell’ambiente e della salute pubblica. Ad alimentare il fenomeno anche i vacanzieri proprietari di seconde case, presenti in numero massiccio proprio nelle contrade marittime che, dopo aver fatto pulizia nelle proprie abitazioni, smaltiscono i rifiuti in modo non consono. Senza contare che spesso, durante il periodo di permanenza nella Città dei Templi, non rispettano le regole per il conferimento della spazzatura come dimostrano le numerose sanzioni che, durante i mesi estivi in particolare, vengono elevate dal personale della polizia locale. Basti pensare che negli anni 2019 e 2020 la produzione di spazzatura, da giugno ad agosto, si è incrementata di quasi il 230 per cento. E, tra l’altro, non tutti i vacanzieri pagano la tassa sullo smaltimento rifiuti. Per debellare l’evasione delle tasse l’amministrazione del sindaco Franco Alfieri, ha avviato una massiccia azione contro il fenomeno anche per le case vacanza. Durante le attività di pulizia gli operai del Comune hanno raccolto davvero di tutto, da materiali in plastica, a sedie, ingombranti, buste di indifferenziato: un vero supermarket della spazzatura. Intanto proprio per la riqualificazione e messa in sicurezza del litorale, atteso da decenni, sono in corso i lavori iniziati il 30 novembre scorso che daranno un nuovo aspetto a 1.100 metri di litorale. Rappresentano solo l’inizio di un processo di riqualificazione e valorizzazione dell’intero litorale, che prevede un investimento complessivo di 5.862.268,53 di euro. L’intero progetto interesserà la fascia litoranea da anni abbandonata al degrado, interessata da numerose infrastrutture e attività turistiche, che rappresentano una parte economica consistente del tessuto imprenditoriale.
»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Mercato S. Severino. Alloggi Iacp: arrestati funzionario e una coppia

Nel quadro di una più ampia attività investigativa concernente le modalità di assegnazione di appartamenti dell’ex Iacp  di Saler

Campania. Cinghiali, Cammarano(M5S):”Una calamità,serve piano straordinario”

“Serve un piano straordinario per individuare una soluzione all’emergenza cinghiali. Un piano che si avvalga del supporto della sci

Agropoli. Via del Mare: Inaugurato impianto pubblica illuminazione

La Via del Mare (ex SS267) è ora una strada più sicura. Ieri, infatti, è stato acceso l’impianto di pubblica […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2