Vallo della Lucania, emergenza cinghiali: consiglio direttivo straordinario Parco Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Vallo della Lucania. Si terrà questa mattina, alle 11.30, un consiglio direttivo straordinario del Parco nazionale del Cilento, Alburni e Vallo di Diano sul tema “emergenza cinghiali”. “Purtroppo- spiega il presidente Tommaso Pellegrino– sono numerosi i danni che i cinghiali stanno causando anche nel nostro territorio. Certamente si tratta di una emergenza nazionale, basta guardare le numerosissime notizie di cronaca, ormai quotidiane, di avvistamenti e di danni provocati da cinghiali. Penso che sia arrivato il momento che tutte le istituzioni facciano la propria parte; l’Ente Parco sta mettendo in campo tutte le azioni possibili consentite dalla legge. Certo non abbiamo risolto il problema ma ci stiamo provando e siamo convinti- conclude Pellegrino- che i risultati potrebbero essere migliorati se ci fosse un’azione sinergica e coordinata anche nelle aree contigue al Parco e nelle restanti aree non protette”.

Ecco quello che è stato prodotto negli anni dall’Ente Parco:
1) Il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni non ha mai effettuato immissioni di cinghiali.
2) L’Ente Parco ha formato e abilitato 304 Selecontrollori.
3) Gli abbattimenti ad opera dei Selecontrollori in area Parco possono essere effettuati dal 1 gennaio al 31 dicembre, quindi, senza limitazione temporale.
4) Nell’ultimo anno nell’Area Parco sono stati abbattuti 2223 cinghiali.
5) A breve saranno attivi anche i primi recinti di cattura.
6) Abbiamo individuato i centri di raccolta dove i capi abbattuti potranno essere stoccati in celle frigorifere che il Parco metterà a disposizione in attesa di essere trasferiti al macello autorizzato.
7) A breve sarà individuata anche la ditta a cui sarà affidata la commercializzazione delle carni.
8 ) Il Parco è in possesso di un piano operativo regolarmente approvato dall’Ispra e dal Ministero dell’Ambiente.

“Continueremo a mettere in campo- sottolinea il presidente- tutte le azioni necessarie per tutelare i nostri agricoltori e il nostro territorio, ma siamo consapevoli di non avere la bacchetta magica e che è indispensabile una sinergia istituzionale vera, concreta ed efficace che coinvolga il Governo, le Regioni, le Province, i Comuni e i Parchi. Ovviamente siamo aperti a tutti i suggerimenti e al confronto che ci auguriamo possa essere sempre costruttivo e propositivo, quindi se qualcuno ritiene che ci siano delle lacune o delle cose che possano essere migliorate siamo pronti a discuterne e ad aprire un serio e costruttivo confronto”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sassano. Primo Comune in Italia, che assume per usufruire fondi Pnrr

Il Comune di Sassano è il primo in Italia ad assumere personale specifico per implementare temporaneamente la pianta organica al [&hel

Aquara. Elicottero e rocciatori per messa in sicurezza Sp 12

La Provincia di Salerno sta proseguendo i lavori di miglioramento della sicurezza stradale ad Aquara, al km 9+300 circa della […

Roccadaspide. Altri 16 positivi al covid e 10 guarigioni

Roccadaspide. Aggiornamento contagi covid: altri 16 persone sono risultate positive al virus. Intanto altri 10 dei precedenti casi posi

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2