Tramonti. Furti seriali: ai domiciliari 2 conviventi Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Ai due indagati applicato il braccialetto elettronico

Questa mattina i Carabinieri della Compagnia di Amalfi hanno eseguito, a Tramonti, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno, su richiesta di questa Procura della Repubblica nei confronti di due indagati per i reati di furto aggravato e furto in abitazione. 
L’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Salerno e svolta dai militari della Stazione Carabinieri di Tramonti è stata avviata a seguito di alcuni furti che sono stati perpetrati in pochi mesi nel comune di Tramonti, le indagini hanno consentito di accertare le responsabilità di due persone, un uomo ed una donna conviventi, ai quali sono stati addebitati gli episodi delittuosi.
Gli accertamenti sono consistiti in escussioni testimoniali, acquisizione e visione di videoriprese pubbliche e private, analisi di tabulati telefonici e perquisizioni domiciliari che hanno consentito di raccogliere un quadro indiziario univoco nei confronti dei due indagati.
Uno degli episodi delittuosi, è consistito nel furto di gasolio commesso su un autobus della SITA Sud, nello scorso mese di febbraio, parcheggiato in un’area di sosta del piccolo centro costiero, grazie alla visione dei filmati acquisiti delle telecamere di sorveglianza, è stato possibile riscontrare come il reo è giunto nei pressi del bus con la propria autovettura per commettere il reato.
Nel corso di una mirata perquisizione domiciliare, oltre a 9 grammi di marijuana, è stata rinvenuta nella sua disponibilità il materiale utilizzato per commettere il furto del gasolio (taniche, buste e tubi in gomma).
Un altro episodio delittuoso è consistito nel furto in abitazione dalla quale asportavano vettovaglie, materiale da cucina, vestiti ed oggetti griffati nonché una collanina, parte di questo materiale è stato rinvenuto all’interno de11a loro casa, nel corso della predetta perquisizione.
Agli indagati, vista 1a gravità dei fatti e la loro pericolosità sociale, sono stati disposti gli arresti domiciliari con l’ulteriore restrizione del braccialetto elettronico.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Eboli. Pizzicato che bruciava rifiuti: sanzione di 1032 euro

Eboli. Pizzicato dalla polizia municipale,  che bruciava rifiuti: emessa nei suoi confronti una sanzione di 1032 euro. L’uomo a

Albanella. Eseguita autopsia su presunto corpo Gaudiano

Albanella. Si è conclusa poco prima delle 16 l’esame autoptico sul presunto corpo di Peppino Gaudiano, il 51enne scomparso lo [&

Capaccio. Tabacchificio: entro 3 marzo Comune depositerà offerta

Ex Tabacchificio di Capaccio Paestum: fissata l’asta per la vendita senza incanto. L’Amministrazione Alfieri attendeva da tempo que

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2