Sassano, arriva commissario ad acta al Comune: ecco le motivazioni Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Sassano. Arriva al Comune il commissario ad acta amministrato dal sindaco Tommaso Pellegrino. L’amministrazione comunale aveva 60 giorni di tempo per approvare il “Regolamento sugli istituti e organismi di partecipazione popolare” e 45 giorni per costituire i “Comitati unici di garanzia per le pari opportunità”. Nulla di fatto. Il Difensore  Civico della Regione Campania aveva avvisato il Comune, inviando una diffida nell’ottobre dello scorso anno. Non avendo rispettato i tempi, l’avvocato Giuseppe Fortunato ha nominato in queste ore il commissario ad acta, Marialuigia Vitagliano.“Sassano sarà modello di comune partecipativo. Nei prossimi giorni la Vitagliano si insedierà e adopererà affinché anche i residenti a Sassano possano, a pieno titolo, considerarsi cittadini di una comunità dove in modo silenzioso è in corso una battaglia per una democrazia più avanzata. Il commissario dovrà varare un regolamento – che, stando alle premesse, si auspica innovativo – per la Partecipazione Popolare affinché il vero protagonista per la gestione della cosa pubblica sia il Cittadino. Il Regolamento – previsto nello Statuto ma mai approvato – sarà adottato entro sessanta giorni”. La richiesta era stata inoltrata alla Difesa Civica su iniziativa di singoli cittadini, Nicola Trotta, Daniele Brando ed Isidoro Feliciello. “Stanchi di sbattere contro il muro- affermano i promotori- della cieca e ignorante burocrazia, ostativa del diritto e sprezzante delle più elementari regole di buon senso eretto dai funzionari nominati intuitu personae dal sindaco Tommaso Pellegrino, è stato intrapreso un percorso che ha posto all’attenzione della Difesa Civica numerosi dossier, tra cui quello della Partecipazione Democratica. I muri sono fatti per essere abbattuti ed è quello che, a Sassano, stiamo tentando di fare, certi che il regolamento sarà uno strumento per rendere la comunità meno omertosa, più trasparente, affrancata da chi gestisce la cosa pubblica come cosa sua. Siamo coscienti che il lavoro da fare è all’inizio, ma solo la partecipazione attiva dei cittadini, la loro curiosità e interesse per come la cosa pubblica è gestita può consentire un salto di qualità verso una Democrazia più includente e strumento di sviluppo”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sassano. Primo Comune in Italia, che assume per usufruire fondi Pnrr

Il Comune di Sassano è il primo in Italia ad assumere personale specifico per implementare temporaneamente la pianta organica al [&hel

Aquara. Elicottero e rocciatori per messa in sicurezza Sp 12

La Provincia di Salerno sta proseguendo i lavori di miglioramento della sicurezza stradale ad Aquara, al km 9+300 circa della […

Roccadaspide. Altri 16 positivi al covid e 10 guarigioni

Roccadaspide. Aggiornamento contagi covid: altri 16 persone sono risultate positive al virus. Intanto altri 10 dei precedenti casi posi

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2