Rimini. Rapina supermercati con cintura esplosiva, fermato 51enne campano Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Rimini. Nella mattinata odierna, davanti al G.I.P. del Tribunale di Rimini, si è svolta la convalida del provvedimento di fermo di indiziato di delitto, adottato dai carabinieri della tenenza di Cattolica lo scorso 10 febbraio nei confronti di un noto pregiudicato napoletano, S.M. 51 anni, da tempo residente a Rimini, accusato della consumazione delle due rapine perpetrate in due supermercati della regina il giorno 5 e 7 febbraio. A seguito della rapina al discount Ecu di via caduti del mare, il 5 febbraio scorso, i carabinieri hanno avviato le prime attività d’indagine acquisendo le testimonianze di una cassiera e di alcuni avventori, ma soprattutto analizzando le immagini degli impianti di videosorveglianza che anno ritratto l’uomo nelle fasi della consumazione del reato. Come un normale cliente, S.M., con volto coperto da cappuccio e mascherina, si era avvicinato alla cassa per pagare due birre e con assoluta tranquillità aveva raccontato alla cassiera di avere nella borsa un potente esplosivo che non avrebbe esitato ad azionare in caso di una reazione. Così facendo era riuscito a farsi consegnare poche centinaia di euro. Due giorni dopo, con medesimo copione, l’uomo si è presentato alla Lidl di San Giovanni in Marignano mettendo a segno un colpo da circa 700 euro, ancora minacciando di avere indosso una cintura esplosiva. Anche in questo caso gli investigatori hanno acquisito le immagini delle telecamere della zona e passo dopo passo sono riusciti a mettere insieme i tasselli necessari per identificare il soggetto e la sua compagna R.A., disoccupata 51enne della provincia di Bari, presente ad attenderlo all’esterno della Lidl. A seguito dell’identificazione, sono scattate le ricerche dell’uomo che, sentitosi braccato, non ha avuto altra scelta che presentarsi presso il comando cattolichino ove è stato dichiarato formalmente in stato di fermo. All’esito del rito celebrato dall’A.G. riminese, il provvedimento di fermo è stato convalidato e l’uomo è stato trattenuto presso la casa circondariale di rimini, che lo ospita già dallo scorso mercoledì.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Teggiano, al via lavori Sp 39

Teggiano. La Provincia di Salerno consegna i lavori di miglioramento della sicurezza stradale sulla SP39 Ponte Buco, ricadenti nel comu

Pontecagnano. Precipita da impalcatura, in prognosi operaio 33enne

Pontecagnano Faiano. Incidente sul lavoro: in prognosi riservata 33enne di San Mango Piemonte. L’incidente si è verificato oggi

Agropoli, la gestione del porto passa al Comune

Agropoli. Le competenze per la gestione dell’area portuale di Agropoli passano dalla Regione al Comune. È stato sottoscritto, in

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2