I Comuni ai tempi del covid-19: intervista a Pino Palmieri, sindaco di Roscigno Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Roscigno. Emergenza sanitaria, Comuni a lavoro da circa due mesi  per il contenimento covid-19 e a sostegno dei cittadini. A Roscigno in questo periodo di quarantena e per rendere onore alla Patria, dal balcone del municipio, alle diciotto di ogni giorno, viene intonato l’inno di Mameli. Sull’emergenza sanitaria e le azioni messe in atto abbiamo intervistato il sindaco Pino Palmieri. 

Sindaco, un periodo non facile, quali misure ha adottato il Comune per l’emergenza sanitaria?

“Il 24 febbraio scorso il primo provvedimento con il precetto,  a chi rientrava dal nord, prima di partire doveva avvisare il sindaco. Una mancata comunicazione prevede una ammenda da 500 a 5.000 euro. Ho obbligato i bar ed i ristoranti all’utilizzo del monouso, successivamente chiusi come disposto dal Governo. Ho attivato il Coc ed ho istituito numero dedicato per assistere i cittadini soprattutto gli anziani per la spesa ed i medicinali. Tre giorni a settimana avviene la sanificazione del paese con prodotti igienizzanti. E’ stata organizzata la produzione e la fornitura di mascherine, inviate ad altri Comuni, alle forze di polizia, alla Provincia ed anche fuori regione. Inoltre è stato creato un unico varco di accesso per controllo ingresso ed uscite, oltre postazione per sanificazione colli, trasportati da mezzi commerciali ed altro. Come Comune abbiamo messo a disposizione una struttura per ospitare pazienti a lunga degenza e liberare posti in ospedale. Abbiamo chiesto all’Asl di poter effettuare a nostre spese il test per verificare eventuale positività dei cittadini più a rischio come ad esempio vigili, dipendenti comunali, e commercianti. E’ stata prevista anche la vigilanza con posto fisso in località Tesauro per 12 ore al giorno. La mattina vigile urbano, il pomeriggio ci sono io. Facciamo turni da 6 ore ciascuno. 

Roscigno rimane blindata, quante denunce ci sono state in questo periodo?

“Sono state controllate su strada circa 150 autocertificazioni. Al momento zero denunce”. 

Quante persone sono in quarantena, in paese ci sono contagi positivi?

“Al momento abbiamo solo 2 quarantene volontarie su un totale di 5 da inizio emergenza. Abbiamo distolto tanti al rientro in paese. Allo stato nessun contagio”. 

Quindi i cittadini di Roscigno stanno rispettando le regole?

“Si, i cittadini stanno rispondendo in modo positivo e responsabile. Siamo in attesa conclude Palmieri del termometro a distanza per misurazione temperatura corporea. Dovrebbe arrivare entro il 5 aprile prossimo. Abbiamo avuto difficoltà a recuperarlo”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Sanità Gaudiano (M5S):”Approvare mio disegno di legge”

“Un disegno di legge per far fronte alla carenza di medici di base nelle aree interne o disagiate “prevedendo sia incentivi econ

Eboli. Occupazione abusiva: sequestro dehors e sanzioni per locale

Eboli. Nonostante fosse stato diversi anni fa autorizzato sia per la realizzazione di un dehors in legno e sia per […]

Ottati. Ben Ali Abderrahim cittadino italiano

Ieri mattina al  Comune di Ottati,  Ben Ali Abderrahim, per gli amici Ibrahim, ha prestato giuramento di fedeltà alla Costituzione [

Webp.net-gifmaker