Giffoni Sei Casali, omicidio pastore: 5 indagati Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Giffoni Sei Casali. Sono cinque le persone sospettate e indagate per omicidio volontario preterintenzionale sulle quali la procura sta conducendo accertamenti, a seguito della morte di Domenico Pennalisico, pastore 60enne di Giffoni Sei Casali, ucciso nel pomeriggio di martedì scorso tra i boschi di Sieti. La vittima sarebbe stata attinta da almeno sette colpi di fucile, esplosi in parte da una distanza ravvicinata, che lo hanno poi raggiunto all’addome e al femore, danneggiando irrimediabilmente l’arteria femorale. Sabato, nell’obitorio dell’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia, il medico legale nominato dalla procura, Consalvo, ha esegiuto l’autopsia sul cadavere, alla quale hanno partecipato anche i periti nominati dai familiari della vittima. Dopo i colpi l’uomo sarebbe finito in un dirupo profondo più di quaranta metri, morendo dissanguato. Con lui c’era il figlio, che aveva poi allertato i carabinieri per ritrovare il padre. Ai militari aveva poi raccontato che anche contro di lui era stato esploso un colpo di fucile, finito contro un masso, senza colpirlo. Nelle ultime ore i carabinieri, diretti al maggiore Sisto, hanno effettuato sopralluoghi nel bosco, luogo dell’omicidio. Dubbi restano sulla caduta in quel burrone, perchè gli inquirenti non escludono che lo stesso sia stato spinto volontariamente. Diversi gli interrogatori già effettuati nei giorni precedenti, come quelli di un padre e un figlio. (Salerno Today)

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

“Città libera”: “Capaccio è diventato un luna park”

“Ormai Capaccio Paestum è diventato un grande Luna Park. Ma l’attrazione principale non è “a rota”. La giostra più getto

Albanella. Celebrazione matrimoni e unioni civili: giorni, orari e tariffe

Albanella. L’amministrazione comunale riconferma l’opportunità di celebrare matrimoni con rito civile o unioni civili in strutture

Castelcivita. Acquisto nuova statua: contribuiscono cittadini e Comune

Castelcivita. Acquisto nuova statua Madonna di Pompei per la parrocchia di San Cono: contribuisce anche il Comune diretto dal sindaco [

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2