Furto in stazione Fs Napoli centrale, arrestato giovane Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Napoli. Nel corso della  settimana appena trascorsa gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania hanno attuato controlli serrati nelle principali stazioni della Campania, finalizzati alla prevenzione dei reati in ambito ferroviario, al contrasto dei fenomeni di illegalità  ed alla lotta all’abusivismo. I dispositivi di sicurezza predisposti presso i varchi presidiati dai poliziotti hanno consentito di controllare 2994 persone in transito negli scali ferroviari. In questa occasione,  contemporaneamente  nelle principali stazioni della Campania,  gli ingressi agli scali  sono stati ristretti e convogliati verso i varchi presidiati da personale Polfer in uniforme, munito di metal detector per il controllo dei bagagli e di palmari dotati di  dispositivi di lettura ottica dei documenti per i controlli  identificativi. Allo scopo di  garantire un livello sempre elevato di sicurezza, analoghi dispositivi di sicurezza sono stati quotidianamente predisposti  nella Stazione di Napoli Centrale. Gli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria di Napoli, hanno tratto  in arresto un cittadino straniero, resosi responsabile di furto aggravato ai danni di alcuni cittadini Statunitensi. L’arresto veniva effettuato durante un servizio atto ad individuare eventuali borseggiatori all’interno di esercizi commerciali ubicati  nella  Stazione F.S. di Napoli Centrale. Gli Agenti, in borghese, camuffati da turisti, notavano un giovane che seduto in un bar senza consumare nulla  si alzava avvicinandosi ad un tavolo dove erano seduti alcuni turisti stranieri   e con   indifferenza appoggiava  il proprio giubbino sullo zaino dei malcapitati che era poggiato a terra a fianco al tavolino. Quindi approfittando della distrazione delle vittime, il giovane malfattore riusciva  ad asportare lo zaino nel prendere il proprio  giubbino. A questo punto i poliziotti  intervenivano prontamente bloccando il malfattore e procedendo al suo arresto.

Nel pomeriggio del 13 marzo scorso, nel corso di una scorta a bordo di un treno Italo con tratta Napoli- Roma, gli Agenti Polfer procedevano al controllo di una signora, in quanto, pur avendo il biglietto con destinazione Bolzano, appariva in stato confusionale, tant’è che non era in grado di riferire dove fosse diretta. A seguito di alcuni accertamenti, si veniva a conoscenza  che il marito della signora,  si era presentato presso un vicino Comando dei  Carabinieri per segnalarne la scomparsa, specificando che la stessa soffriva di crisi depressive. Successivamente gli Agenti, concordavano con il marito, contattato telefonicamente, di prelevare la moglie negli Uffici della Polizia Ferroviaria di Napoli Centrale  ed alle ore 19.00 la signora veniva affidata definitivamente al congiunto.

»

Leggi anche

Albanella. “Nostra madre non è morta”, così il figlio di Sara Scorziello

Albanella. Circola da qualche ora in paese la voce che Sara Scorziello 43 anni, vittima sabato  di un incidente con […]

Tramonti. Frana: terminati lavori Sp 2 sul Valico di Chiunzi

La Provincia di Salerno ha completato i lavori di messa in sicurezza della SP 2 in territorio comunale di Tramonti, […]

A Celle di Bulgheria lezioni di felicità in piazza per combattere bullismo

 Lezioni di felicità in piazza per combattere il bullismo. È l’iniziativa del Comune di Celle di Bulgheria, organizzata in sinergi

Webp.net-gifmaker