Albanella. Progetto piattaforma rifiuti: il 30 giugno approda in Regione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Bagini:"Ci opporremo in tutte le sedi opportune. Il nostro è un no deciso all'impianto "

Albanella. Realizzazione della piattaforma di trasformazione rifiuti Mgm: il 30 giugno si terrà la Conferenza di servizi regionale, inizialmente fissata per lo scorso 21 aprile. Al centro della discussione, l’eventuale concessione dell’autorizzazione integrata ambientale per  un primo via libera alla realizzazione dell’impianto di trasformazione di rifiuti  in località Tempone Giampietro.

La richiesta di slittamento era stata avanzata dalla stessa Mgm, rappresentata da Marco Sacco, per indisponibilità del tecnico interessato. Intanto, il Comune di Albanella ha già annunciato battaglia legale in caso la società ottenesse i necessari pareri e autorizzazioni.  “Qualora la Mgm dovesse ricevere pareri positivi – spiega il sindaco Enzo Bagini – presenteremo ricorso, se necessario anche al Consiglio di Stato. Alla Conferenza di servizi esprimeremo il nostro parere negativo,  motivato sia da ragioni urbanistiche che legali”.

L’imprenditore Marco Sacco, intanto, in diverse occasioni ha cercato di rasserenare gli animi, illustrando il progetto nei dettagli. “All’interno dell’impianto – ha assicurato Sacco – c’è solo un piccolo trituratore, non ci sono capannoni e strutture coperte dove si possono fare selezioni o gestione di alcun tipo di rifiuto. È un sito di stoccaggio per ottimizzare il nostro lavoro di raccolta rifiuti e logistico, e sarà realizzato se la normativa lo consentirà”.

Di parere contrario Bagini.Già a marzo – conclude Bagini – abbiamo espresso la nostra contrarietà al progetto come giunta. Ad aprile anche il consiglio comunale si è espresso all’unanimità contro la realizzazione dell’impianto. Ci aspettiamo che la Regione Campania accolga le nostre motivazioni, in caso contrario procederemo chiedendo la sospensiva al Tar,  e percorrendo tutte le strade che il diritto amministrativo ci consente. A breve approderà in giunta comunale anche il Piano urbanistico attuativo, che di fatto consente al Comune di Albanella di esprimersi sulla decisione finale in merito a questo e altre tipologie di impianti sul territorio”. La prospettata realizzazione della piattaforma ha smosso parte della cittadinanza, soprattutto nella frazione di Matinella, con la costituzione anche di un comitato cittadino. “Siamo fermamente contrari– spiega il portavoce Carmine Aquino – e ci batteremo fino alla fine per dire no a questo impianto sul nostro territorio. Vogliamo preservare l’ambiente e il futuro dei nostri figli”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Albanella. Tragedia Desireè Malnome: ok a lavori di pulizia ponti

Albanella.  Interventi di pulizia straordinaria degli argini e dell’alveo del torrente Malnome in prossimità dei ponti in local

Cisl Fp: “Al Comune di Camerota comportamento antisindacale”

Camerota. Stato di agitazione al Comune per violazione delle relazioni sindacali,  causa mancata convocazione per la contrattazione de

Agropoli. Sanificatori aria scuole: contributo dal Comune

Sanificatori d’aria nelle scuole del Primo e del Secondo Circolo didattico di Agropoli. L’amministrazione comunale, guidata

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2