Castel S.Lorenzo, piantato albero della legalità Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Castel San Lorenzo. Nel ventottesimo anniversario della strage di Via D’Amelio, avvenuta a Palermo nel 1992, in via Donato Riccio, nei pressi della cantina Nuova ValCalore a Castel San Lorenzo è stato piantato l’albero della legalità. L’iniziativa è stata voluta fortemente dall’associazione “Raccontare significa resistere” presieduta da Annalisa Burti, e dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Scorza. Il gesto simbolico ha voluto ricordare l’attentato di stampo terroristico-mafioso nel quale persero la vita il magistrato italiano Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. “Abbiamo fortemente voluto che fosse piantato l’albero della legalità– afferma Burti- in memoria di tutte le vittime delle mafie e del terrorismo. L’albero è un simbolo di speranza, di voglia cambiamento, di riscatto, soprattutto per le giovani generazioni. Da ieri anche Castel San Lorenzo come Palermo e tanti altri Comuni italiani, avrà il suo albero della legalità. Ringraziamo il sindaco Giuseppe Scorza ed il Comune di Castel San Lorenzo per la preziosa collaborazione, un grazie particolare a Walter Capo ed Antonio Marsico, ringraziamo tutti i presenti, in particolare, l’associazione nazionale xarabinieri in congedo, il sindaco di Felitto e presidente dell’Unione dei Comuni Alto Calore, Carmine Casella. Vi invitiamo– conclude Annalisa Burti-quando l’albero sarà ancora più grande, di lasciare anche voi qualcosa, anche soltanto un nastrino, un piccolo gesto ma denso di significato“. “E’ una bella giornata– ha dichiarato il primo cittadino Scorza- e la speranza che l’azione di questi grandi uomini, che hanno dimostrato come nulla sia inevitabile, ma tutto dipende dalla volontà degli uomini. Un messaggio di speranza in maniera spontanea, con grande tenacia. Con molto piacere l’amministrazione comunale ha colto l’idea dell’associazione di dedicare alle vittime della mafia e del terrorismo questo albero a dimostrazione del valore che la legalità ha sia per i giovani sia per l’intera comunità di Castel San Lorenzo. Così siamo convinti di coltivare questo messaggio di fiducia che tutti devono nutrire verso lo Stato, e verso gli uomini dello Stato; perchè sono sempre le persone che interpretano le istituzioni, quindi quando le istituzioni sono affidate ad uomini per bene come lo furono Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e tutti gli uomini della scorta, ci affidiamo ad uno Stato che sa fare il suo lavoro“.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Macchinette mangiaplastica: fondi per 55 Comuni salernitani

143 comuni in Campania avranno il finanziamento per acquistare le macchinette mangiaplastica 55 sono quelli  del salernitano che benef

Salerno, precipita per 10 metri: in codice rosso al Ruggi

Salerno. Cade da un ponte e fa un volo di oltre dieci metri. Il fatto è accaduto nella serata di […]

Per 7 anni ha incassato pensione madre morta

Per quasi 7 anni ha incassato la pensione della madre morta: 80mila euro percepiti senza alcun diritto da una 51enne […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2