Sarno. Distrutti manufatti sul fiume: inaugurazione prevista a fine luglio Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

"POCHI VIGLIACCHI SI VOGLIONO GARANTIRE QUESTA FETTA DI TERRITORIO PER CACCIA E ABUSI"

Per la seconda volta ignoti a poche settimane dall’inaugurazione, hanno nuovamente dato alle fiamme un capanno per l’avvistamento dell’avifauna ed alcune strutture. 

I manufatti erano stati realizzati dai volontari dell’associazione Accademia Kronos  nell’ambito del progetto finanziato da Fondazione con il Sud, che ha consentito di costruire  un percorso naturalistico di circa un chilometro arricchito da aule didattiche all’aperto, panchine, capanni di avvistamento, percorsi per i diversamente abili, bacheche informative. L’inaugurazione era  prevista per fine luglio. ” Un gesto vile compiuto tra il giorno 31 giugno ed il primo luglio, che evidenzia come pochi vigliacchi, vogliano garantirsi il controllo completo di questa fetta di territorio per andare a caccia di frodo ma anche per realizzare opere abusive – si legge in una nota stampa della Kronos –  e continuare a bruciare rifiuti sulle sponde del fiume. Un gesto vile che grazie all’omertà di chi vede e non parla sicuramente rimarrà impunito benchè oltre a distruggere il proprio territorio lo sottrae a tanti cittadini sarnesi che speravano in un rilancio di questa fetta di territorio e che avevano messo a disposizione parte dei loro appezzamenti di terreno. Un esempio che se correttamente gestito, si sarebbe potuto esportare anche più a valle riconquistando fette di territorio. In merito a questo triste episodio, l’Ente Parco presenterà quale atto dovuto una denuncia – conclude la nota –  ma, assicura anche che dai prossimi giorni l’intera area sarà oggetto di accurati controlli finalizzati a garantire il rispetto delle normative vigenti a 360 gradi”. 

»

Leggi anche

Salerno. 89enne operata al “Ruggi” per una neoplasia all’utero

È stata dimessa il 2 luglio scorso, dall’ ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno, Anna Caputo, una donna di 89 anni, [&hellip

Castellabate. 3 colonie feline riconosciute: tutelati 60 gatti

Castellabate. Grazie ad una apposita delibera di Giunta le colonie feline presenti sull’intero territorio sono state riconosciute, re

Battipaglia. Oggi inaugurazione spazio di ascolto presso compagnia carabinieri

Battipaglia. Uno spazio dedicato all’ascolto  e all’accoglienza all’interno della caserma della locale compagnia dei

Webp.net-gifmaker