Capaccio. Monitoraggio ambientale: migliora qualità acqua del mare Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Efficace l'azione atta a contrastare gli sversamenti abusivi delle aziende zootecniche nei corsi d'acqua

Capaccio Paestum. Estate 2021: migliora la qualità delle acque del mare rispetto allo scorso anno. E’ quanto è emerso dal monitoraggio ambientale, campionamento e strategia di analisi delle acque di mare del litorale marittimo comunale. Il monitoraggio è stato effettuato dal comitato “Non inquino la mia terra” . 

Lo screening è stato finalizzato a proteggere la salute umana dai rischi derivanti dalla possibile scarsa qualità delle acque di balneazione, anche attraverso la protezione ed il miglioramento ambientale. I controlli sono stati effettuati in aggiunta a quelli fatti come di consueto dal mese di aprile fino al 30 settembre, dall’Agenzia regionale della Campania (Arpa) per la determinazione dei parametri microbiologici Escherichia Coli ed Enterococchi intestinali. A chiusura delle attività svolte, il comitato “Non inquino la mia terra” ha trasmesso, in questi giorni, il report conclusivo, che contiene le valutazioni sulle attività di monitoraggio condotte sui campioni d’acqua di mare e sedimenti marini. A contribuire al miglioramento della qualità delle acque del mare di Capaccio Paestum, anche i controlli serrati effettuati dalla polizia locale e carabinieri, per contrastare il fenomeno dello sversamento abusivo di reflui provenienti da aziende zootecniche. L’amministrazione del sindaco Franco Alfieri, infatti ha messo in atto una serie di azioni volte al miglioramento della qualità delle acque del litorale. Soprattutto contro gli sversamenti abusivi, che hanno interessato, in modo particolare, il corso d’acqua Capodifiume, che hanno portato a diversi sequestri e denunce per inquinamento notificate agli allevatori responsabili degli illeciti ambientali. “La qualità del mare, in generale, è migliorata durante l’estate 2021 – afferma il chimico Michele Contegiacomo, responsabile del Comitato “Non inquino la mia terra” – non si sono registrate grosse problematiche. I tratti di costa, interessati dai campionamenti, sono stati Ponte di Ferro, Torre di mare, Licinella – Capodifiume, Linora. L’obiettivo è stato anche effettuare una classificazione delle alghe alla ricerca di eventuali specie tossiche.”. Le analisi hanno riguardato il fenomeno della proliferazione e fioritura di microalghe, che in determinate condizioni climatiche oltre che a conferire all’acqua una colorazione diversa (rosa, rossa, verde, brunastra), in alcuni casi ha provocato disagio e fastidio alle persone che sono venute a contatto diretto o indiretto con acque di mare interessate dalla fioritura. In questi ultimi anni sono stati frequenti gli spiacevoli episodi, che hanno visto coinvolti turisti e residenti vittime di bruciori con la comparsa di puntini rossi e forme di dermatiti dopo essersi immersi in mare. I più colpiti soprattutto i bambini. Nel monitoraggio sull’acqua e sedimenti marini del litorale marittimo comunale, sono state descritte le caratteristiche chimiche, microbiologiche ed ecotossicologiche rilevate.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

banner_papera_220x180

Leggi anche

Albanella. Inaugurata nuova scuola ristrutturata a Cerrina

Albanella. Inaugurata questa mattina la nuova scuola ristrutturata a Cerrina già adibita ad asilo nido. Il plesso è stato interessato

Parco archeologico Paestum accoglie neo direttrice Tiziana D’Angelo

Oggi il Parco  Archeologico di Paestum e Velia ha accolto la direttrice Tiziana D’Angelo in occasione della sua prima visita. [&hell

A Roccadaspide 16 nuovi casi di covid

A Roccadaspide 16 nuovi casi di covid. Lo rende noto il sindaco Gabriele Iuliano nel consueto bollettino giornaliero dei contagi. [&hel

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2