Salerno. Dipartimento salute mentale, lavoratori verso sciopero Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Confermato lo sciopero del 14 dicembre per le difficili condizioni degli operatori sanitari

Salerno. L’organizzazione sindacale Cisl FP continua a denunciare la grave situazione che affligge  il Dipartimento di salute mentale, incluse le unità operative di salute mentale e i servizi psichiatrici di diagnosi e cura. Il 14 dicembre previsto lo sciopero dei lavoratori. 

” Nonostante le gravissime criticità rappresentate e sollecitate, il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale non solo ha ritenuto opportuno concludere unilateralmente il tavolo tecnico avviato al fine di ottimizzare i servizi e riqualificare l’ assistenza, ha anche ben pensato di chiudere il servizio notturno di tutti i Csm, forse in quanto la discussione avviata mostrava la personalistica gestione da parte dei dirigenti periferici, funzionale a mantenere inalterata l’organizzazione sebbene tutt’altro che rispondente ai bisogni concreti e reali degli utenti”, denunciano i dirigenti della Cisl Fp di Salerno – Paolo Fasolino, Andrea Pastore, Lorenzo Conte e il segretario provinciale, Alfonso Della Porta.

Con la chiusura e senza l’apertura di altri servizi, la direzione dipartimentale ha una visione ospedalocentrica che va ad ingolfare ulteriormente l’attuale difficile gestione dei pronto soccorso che stanno avendo un aggravio di carico di lavoro attesa l’epidemia in atto che già sta causando ulteriori focolai in tutte le strutture sanitarie territoriali, abbandonando così l’idea di continuità assistenziale di prossimità e il suo annesso rafforzamento di cui tanto si parla. E’ totalmente inaccettabile – evidenziano –  i dirigenti della Cisl Fp di Salerno – Paolo Fasolino, Andrea Pastore, Lorenzo Contee il segretario provinciale Alfonso Della Porta – ricorrere alle ospedalizzazioni anche quando trattasi di pazienti fragili e che non hanno bisogno di trattamento sanitario obbligatorio. Eppure nel mentre si intravede la morte dei centri di salute mentale territoriali i servizi psichiatrici di diagnosi e cura vedono i lavoratori, già oberati di lavoro per conclamate carenze di organico rispetto al rapporto Infermieri- Medici- Operatori Socio Sanitari/ Paziente, impegnati non solo nei reparti di appartenenza ma anche a d over gestire gli utenti che accedono nei pronti soccorso, lasciando le unità operative ospedaliere scoperte. L’azione messa in atto dal capo dipartimento dell’Asl Salerno – concludono i dirigenti della Cisl Fp di Salerno – risulta di un’inaudita gravità tale da ledere la salute e la salvaguardia degli utenti e di tutti i lavoratori coinvolti. Dopo 41 anni dalla Legge Basaglia si assiste ad un annunciato disastro targato Corrivetti”.

 

 

 

 

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Castel S. Lorenzo, 35enne incinta e con bimbo aggredita e morsa da branco di cani

Castel San Lorenzo. Passeggia con il suo bambino di due anni seduto nel passeggino e viene aggredita e morsa da […]

Albanella, comizio a Matinella candidato sindaco Guarracino

Albanella. Stasera alle 21 comizio a Matinella, in Piazza Sant’Anna, della lista “Uniti per cambiare” – Aldo Gu

Capaccio, piscina Poseidon: ecco le tariffe

Capaccio Paestum. Approvate le nuove tariffe per la fruizione della piscina comunale. I prezzi  variano per sport e ingressi. Per [&he

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2