APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Eboli, intesa valorizzazione siti archeologici Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

eboli istituzioni

Eboli. I siti archeologici della città, testimonianza della storia del territorio ed attrattori di flussi turistici e nuova economia, al centro del protocollo d’intesa tra il Comune di Eboli e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Salerno e Avellino. La convenzione, presentata questa mattina, stabilisce una stretta collaborazione tra Comune e Soprintendenza, entrambi preposti alla salvaguardia e la valorizzazione delle aree archeologiche presenti sul territorio. «Una nuova tappa nel percorso di crescita culturale e promozione dle territorio – ha detto il sindaco, Massimo Cariello – La valorizzazione e conservazione del patrimonio rende la comunità più unita e permette alla città di promuovere la sua capacità di attrarre turismo ed economia, oltre a garantire la crescita culturale, a cui teniamo particolarmente». Sono tre i siti su cui si concentrerà l’attenzione dell’intesa: i resti rinvenuti sulla collina di Montedoro, il quartiere artigianale con le Fornaci Romane nei pressi del santuario dei SS Cosma e Damiano ed un edificio di epoca romana rinvenuto in località Paterno-Fontanelle. «Oggi viene lanciato un messaggio alla comunità – ha sottolineato Francesca Casule, responsabile della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Salerno e Avellino -. La disponibilità dell’Amministrazione comunale e l’accordo stipulato renderanno fruibili le aree archeologiche a tutti». L’importanza degli studi archeologici è stata ribadita dal funzionario della Soprintendenza, Adele Lagi: «Anche gli strumenti urbanistici devono tenerne presente, specie in un’area come Eboli dove esistono siti e l’Amministrazione comunale è particolarmente sensibile». Sul tema della manutenzione si è soffermato Padre Angelo, francescano, in rappresentanza del santuario, proprietario dei suoli su cui sorgono le Fornaci Romane: «Il sito appartiene storicamente e culturalmente a tutti, siamo lieti che venga rinnovata la convenzione per la manutenzione». I possibili scenari futuri sono infine stati disegnati dall’assessore alle politiche culturali, Angela Lamonica: «Valorizzare il patrimonio significa candidare il territorio a percorsi importanti, sul piano turistico e culturale, anche per la presenza delle vicine Paestum, Pontecagnano, Buccino e Padula».

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cultura

premio l

Castellabate, “Premio Pio Alferano” al magistrato Laudati

Castellabate. Torna la punta di diamante delle attività culturali di Castellabate, il premio Pio Alferano con la direzione artistica di […]

incontro beni culturali

Salerno, sinergia per beni culturali: incontro a Palazzo Ruggi

Salerno. A Palazzo Ruggi D’Aragona, sede della Soprintendenza di Salerno e Avellino, incontro mirato a creare un nuova cultura del […]

Eboli

impresadipulizie-2

Eboli, addetta pulizie per negozio

Eboli. Si cerca addetta alle pulizie per un negozio. Per maggiori informazioni contattare il numero 08631860105

cosimo adelizzi

Sanità, parlamentari salernitani del M5S ricevuti dal premier Conte

Roma. In risposta a una lettera inviata nei giorni scorsi, firmata dai sette consiglieri del Gruppo regionale campano del Movimento […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada