APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Eboli, gestione siti archeologici: ok manifestazione d’interesse Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

fornaci eboli

Eboli. Emesso l’avviso pubblico “Manifestazione d’interesse per la gestione e valorizzazione di complessi archeologici della città di Eboli che si apre col termine di 15 giorni per la presentazione delle istanze di partecipazione. Massima attenzione per le aree archeologiche che insistono sul territorio, con manutenzione ordinaria ed attività di valorizzazione che segnano una nuova tappa nel percorso di promozione culturale, storica e turistica della città. «Era stato sottoscritto tra il Comune di Eboli e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino uno specifico Protocollo di Intesa avente come scopo primario la valorizzazione integrata del patrimonio culturale diffuso sul territorio comunale – ricorda il sindaco Massimo Cariello – Il nostro è un territorio interessato dalla presenza di notevoli complessi archeologici, di grande interesse storico, ed abbiamo condiviso un percorso di salvaguardia e manutenzione, unitamente ad un piano di promozione,  in accordo con la Soprintendenza: un nuovo modello a cui i territori potranno ispirarsi. Tutto è stato possibile per l’ottima sinergia con la Soprintendenza e con il responsabile, Francesca Casule, a cui vanno i nostri ringraziamenti». Il territorio comunale vanta siti archeologici di interesse assoluto, come l’area di Montedoro, i cui rinvenimenti sono conservati presso il Museo Archeologico Nazionale di Eboli, il quartiere artigianale detto de “Le Fornaci Romane” e il vasto complesso di una domus di epoca romana in località Fontanelle. «L’avviso di manifestazione di interesse – spiega l’assessore con delega alla cultura, Angela Lamonica – punta alla selezione di privati che, di concerto con l’Ente comunale e secondo gli indirizzi concordati con la Soprintendenza nel Protocollo di Intesa, provvedano alle attività di manutenzione ordinaria, quali diserbo, pulizia dei percorsi, fruizione dei siti, organizzazione delle visite e valorizzazione dei complessi archeologici, concedendoli in comodato d’uso gratuito per la durata dell’affidamento di cinque anni. Un’azione di salvaguardia, ma anche di promozione del nostro territorio».

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Cultura

paestum

Parco Archeologico: successo per abbonamento “Paestum Mia”

Quattro mesi dopo il riassetto del ticketing, il Parco Archeologico di Paestum festeggia una conferma della propria strategia: vola il […]

joe peduto

[VIDEO] Roccadaspide, “Don’t Believe in Love” nuovo singolo di Joe Peduto

Roccadaspide. “Don’t Believe in Love” è il nuovo singolo del progetto Sirius Music Art Vision ideato e realizzato da Joe […]

Eboli

ospedale_eboli

Eboli. Colpito alla testa panettiere a Santa Cecilia

Brutta avventura per un panettiere ieri sera ad Eboli. Il commerciante mentre stava per chiudere la sua panetteria, a Santa […]

prostituta

Eboli, bracciante sorpreso con squillo: multa da 500 euro

Eboli. Bracciante sorpreso con squillo: multa di 500 euro. Si tratta di un uomo di Montecorvino Rovella, sorpreso dai vigili […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada