Eboli. Conte: “Inconcepibile chiusura reparti ospedale” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

"Faremo ogni azione per evitare che il Maria Santissima Addolorata venga depauperato o, peggio, chiuso"

Eboli. “Non è ammissibile che un ospedale come quello di Eboli che serve un’utenza enorme grazie alle sue eccellenze professionali con pazienti che vengono anche da fuori provincia, debba essere costretto a chiudere il reparto di Malattie Infettive e Chirurgia. Nei giorni scorsi anche quello di Medicina”, così il sindaco Mario Conte.  

” A questo si aggiunge il problema dei precari, professionisti che hanno consentito per anni al nosocomio di lavorare ed i cui contratti scaduti il 31 dicembre non solo non sono stati trasformati in assunzioni stabili, ma neppure rinnovati. Sin dalla campagna elettorale abbiamo posto attenzione alla situazione di precarietà del nostro ospedale – ha dichiarato Conte – chiedendo ai vertici dell’Asl e della Regione di implementare il personale e acquistare le attrezzature necessarie, nonché di spendere, finalmente, i circa 22 milioni di euro già stanziati per la costruzione del nuovo pronto soccorso e del complesso operatorio. Occorre poi il consolidamento statico dell’edificio, il nuovo reparto di rianimazione e la manutenzione di quelli esistenti. Al momento è stata acquistata una nuova risonanza magnetica e ci giunge notizia che siano state avviate le procedure di esproprio per la realizzazione delle nuove opere. Ma questo non basta. Il problema dell’organico non è stato affatto affrontato. Lo vediamo in questi giorni, in cui l’aumento dei contagi ha messo in ginocchio due importanti reparti il cui personale non è possibile sostituire”.

Conte conclude:” Abbiamo chiesto e ribadiamo la necessità di un incontro urgente sia con il direttore generale Mario Iervolino che con i vertici regionali della Sanità. Vogliamo capire quale sia la strategia per l’ospedale di Eboli. C’è qualcuno, forse che vuole condannarlo ad una lenta agonia? Sappia che non lo consentiremo. – ha aggiunto con fermezza il primo cittadino – siamo e saremo dalla parte dei cittadini che hanno bisogno di un servizio sanitario serio ed efficiente. Vengano nominati i primari dove mancano, si aumenti l’organico di medici, infermieri e operatori sociosanitari. Non si distrugga una eccellenza punto di riferimento della provincia di Salerno. Faremo ogni azione per evitare che il Maria Santissima Addolorata venga depauperato o, peggio, chiuso”.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

nuovo-banner-mec

banner_papera_220x180

Leggi anche

Capaccio. Falsa firma: Rinaldi assolto anche in Appello

Capaccio Paestum.  Falsa firma su un’informativa: arriva l’assoluzione anche in secondo grado per l’ex comandante della polizia

Pontecagnano, omicidio Borsa: Erra trasferito ad Avellino

Pontecagnano Faiano. È stato trasferito in carcere ad Avellino, Alfredo Erra, l’uomo accusato di aver ucciso la giovane Anna Bor

Salerno, Flixbus potenzia le tratte campane

Salerno. Con l’avvicinarsi del periodo estivo, FlixBus continua a puntare su Salerno, portando a circa 100 il numero delle locali

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

Webp.net-gifmaker-2