APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

“Spazio Paestum” ospita la mostra d’arte di Sergio Vecchio Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

piazza basilica capaccio

Capaccio Paestum. “Heraion” è la prima mostra d’arte ospitata da Spazio Paestum: una selezione dal lavoro dell’artista sul tema dell’Heraion, con opere su cartone 70×100 cm con tecnica mista. L’inaugurazione della mostra si terrà a un mese dalla scomparsa di Sergio Vecchio, domenica 11 marzo alle ore 18.30. Sono previsti gli interventi di Marina Santomauro (co-fondatrice di Spazio Paestum), Paolo Romano (giornalista) e Claudio Aprea (assessore alla Cultura del Comune di Capaccio Paestum).

SERGIO VECCHIO

Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Salerno, studia pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli. Dal 1967 inizia un’intensa attività espositiva in Italia e all’estero. È presente alla X Quadriennale di Roma nel 1975; nel 1984 è segnalato da Pierre Restany e viene inserito nel “Catalogo Generale della Grafica Italiana Mondadori” e ne parla Lisa Licitra Ponti su “Domus”. Alla fine degli anni Novanta la Sicilia diviene il suo luogo privilegiato ed espone in numerose personali e collettive; al contempo, è impegnato in varie esposizioni a Milano (Teatro Officina, Arte Incontri, San Fedele) e a Roma (Il Labirinto, Studio Ungheri, La Piazzetta, Lavatoio Contumaciale) con testi e presentazioni di Filiberto Menna, Enrico Crispolti e Francesco Vincitorio. Inoltre allestisce, in quegli anni, numerose esposizioni negli Stati Uniti, tra cui le personali alla Rogers Gallery di Washington (1999, 2001), al Center for the creative arts in Virginia (2003), alla Monica Art di Atlanta e a Baltimora (2006). Nel 2014 espone al museo di Naflio (Grecia), al Museo Comunale di Crema e in altre città italiane. Nel 2011 è invitato al Padiglione Italia della 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia e inoltre realizza, su commissione del Comune di Salerno, la pavimentazione ceramica dell’Antica chiesa dell’Annunziata della città. Nel 2016 e nel 2017 nell’ambito delle Luci d’Artista di Salerno, progetta due installazioni. Della sua attività si è occupata la Rai e hanno scritto di lui i maggiori critici del settore in saggi e in riviste di Storia dell’Arte Contemporanea. È autore di vari libri di scrittura visiva e di memorialistica e collabora come disegnatore a varie pubblicazioni del settore.

Spazio Paestum, in via Magna Graecia  – Piazza Basilica Paestum (9.30-21.30 dal venerdì alla domenica in inverno) nasce da un’idea di Mario Scairato, con la collaborazione di Marina Santomauro. La curatela delle mostre di Spazio Paestum è di Mario Scairato.  Spazio Paestum è un piccolo spazio espositivo e un negozio nel cuore di Paestum. Si propone come uno spazio attivo e accogliente che presenti ciclicamente mostre ed eventi di qualità, in relazione con il suo territorio e con i suoi tanti saperi culturali: un unico luogo mutevole e propositivo, che è anche la “casa” di Paestum Experience. 

Paestum Experience è un’operazione di branding nata nel 2015 e un marchio per promuovere, nella tutela, un’identità territoriale: mira alla valorizzazione, al riconoscimento e alla comunicazione – strategica e culturale – del territorio di Capaccio Paestum, delle sue imprese nei settori del turismo, dell’agroalimentare, della cultura.

 

modal gif

banner-trattoria-angela-sito

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

animazione voe di strada - contadina 2

botteghe autore

banner_casasmart_220x180

Capaccio

franco palumbo

Capaccio. Palumbo:”35 milioni in libertà piuttosto che nelle casse del Comune”

Capaccio Paestum. 35 milioni di euro che il Comune di Capaccio Paestum non è ancora riuscito ad incassare per il […]

Locandina_visite_guidate_Mostra_Tuffatore

Il 21 giugno 2018, grande “Festa della Musica” a Paestum

Capaccio Paestum. In occasione della Festa della Musica, manifestazione europea promossa dal ministero dei Beni e delle Attività Culturali e […]

Cultura

(ANSA) - NAPOLI, 15 GIU - Come si lavorava la pelle a Pompei? Il processo di concia, una delle tante attività artigianali praticate a Pompei, sarà reso chiaro e comprensibile ai visitatori attraverso il riallestimento della più grande conceria finora nota dell'antica città. I locali dell'impianto adibiti alla lavorazione saranno oggetto di interventi di restauro e valorizzazione, grazie alla collaborazione tra il Parco archeologico e l'Unione Nazionale Industria Conciaria (UNIC), che ne ha sponsorizzato il progetto.
   Messo in luce a fine '800 e situato nella Regio I degli scavi (Insula 5), l'impianto conciario, si legge in una nota, fu identificato come tale sulla base delle testimonianze epigrafiche, degli utensili rinvenuti nel corso dello scavo, oltre che dagli apprestamenti produttivi, molto simili a quelli in uso nelle concerie medioevali e moderne. L'idea progettuale di base si ispira al modello del "museo diffuso", già sperimentato con successo a Pompei, che prevede il restauro e il riallestimento con vetrine espositive, pannellistica e supporti multimediali, dei locali adibiti alla lavorazione delle pelli, al fine di consentire al visitatore di comprendere le modalità con cui si svolgeva in antico il processo di lavorazione delle pelli.  Il progetto, prevede anche la risistemazione del cosiddetto vicolo del Conciapelle, al fine di ripristinarne la percorribilità. Il progetto sarà realizzato nel corso del 2019, al termine dell'intervento di messa in sicurezza che interesserà le Regiones I-II e III, previsto dal Grande Progetto Pompei. Il contratto di sponsorizzazione prevede il finanziamento di interventi per un importo complessivo stimato di 161.550,00 euro.

Come si lavorava la pelle antica Pompei? sarà riallestita conceria

Come si lavorava la pelle a Pompei? Il processo di concia, una delle tante attività artigianali praticate a Pompei, sarà […]

zuchtriegel a capaccio capoluogo

Zuchtriegel visita Capaccio vecchia: “Tesoro storico da riscoprire”

Capaccio Paestum. Visita al rudere del vecchio castello a Capaccio capoluogo per il direttore del Parco archeologico di Paestum, Gabriel […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

beauty banner

output_fieBuC

Webp.net-gifmaker

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

ceramiche-ruggiero-banner

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada