Il calcio per club riparte: cosa attende le squadre campane Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Dopo la magnifica cavalcata vissuta fra giugno e luglio che ha consacrato la nazionale di Roberto Mancini campione d’Europa, grazie anche al contributo prezioso di diversi atleti campani, riparte il calcio per club. La Serie A vedrà ancora una volta due squadre della regione Campania partecipare alla massima serie, Napoli e Salernitana, mentre il Benevento di Vigorito riparte dalla cadetteria sperando in un pronto ritorno in A. In Serie C girone C, torneo pieno di blasonate con Avellino, Juve Stabia, Turris e Paganese impegnate a confrontarsi con Palermo, Bari, Foggia, Messina e Taranto.

Serie A: il derby d’andata all’Arechi nell’undicesima giornata

Nel mondo delle tifoserie italiane si aggiunge quest’anno in massima serie un altro evento sportivo particolarmente sentito da due “piazze” calde come quelle di Salerno e Napoli. Il derby fra Salernitana e Napoli, che si terrà all’undicesima giornata il 31 ottobre allo stadio Arechi di Salerno, propone infatti una sfida durante la quale sarà facile aspettarsi un alto tasso di “campanilismo”. Inutile dire che le due squadre hanno obiettivi completamente differenti: il Napoli lotta per assicurarsi un posto in Champions, cosa che appare probabile stando alle quote pubblicate da Betway l’11 agosto, che danno i partenopei a quota 4,00 per uno fra i primi quattro posti, mentre la Salernitana neo promossa dovrà sicuramente soffrire e lottare per garantirsi la partecipazione anche al prossimo campionato di Serie A.

Partenopei che avranno anche la manifestazione dell’Europa League da onorare e che hanno sfiorato la qualificazione alla Champions l’anno scorso, “beffati” sul filo del rasoio dal pareggio casalingo nell’ultima giornata contro l’Hellas Verona. I granata di Salerno volano sicuramente sulle ali dell’entusiasmo, complici i prestiti di Ruggeri e Zortea dall’Atalanta e di Bonazzoli dalla Samp, ma ciò basterà a raggiungere l’obiettivo stagionale?

Serie B: il Benevento prova il pronto ritorno in massima serie

Nel meraviglioso quanto duro calcio delle meno esperto, il Benevento è sicuramente una realtà virtuosa. La squadra campana è riuscita a partecipare a ben due campionati di Serie A negli ultimi cinque anni, qualcosa di incredibile se si pensa che nella stagione 2016-2017 le “streghe” erano ancora in Serie C. Sarà questo un campionato importante per il Benevento di Vigorito la cui guida tecnica è stata affidata a Fabio Caserta, giovane d’età ma già con tanta esperienza da allenatore, a cui si aggiunge una lunga carriera anche da calciatore. Il paracadute che la società si è assicurata dopo la retrocessione dello scorso anno rappresenta una risorsa economica importante, ma la concorrenza in B è grande ed è rappresentata principalmente dalla SPAL, dal Monza dell’imprenditore e fondatore di Fininvest Berlusconi coadiuvato da Adriano Galliani, e dal Lecce, che l’anno scorso ha clamorosamente mancato la vittoria ai playoff nonostante in squadra avesse il capocannoniere della B Massimo Coda.

Il Benevento sarà l’unica squadra a rappresentare la Campania in B e ci si attende tanto dai giallorossi che hanno centrato due promozioni nelle ultime tre partecipazioni in serie cadetta.

Serie C: Avellino, Paganese, Juve Stabia e Turris per un posto in “paradiso”

La Serie C è una competizione tanto affascinante quanto estenuante. Pensare solo che fra Avellino, Messina e Palermo ci sono raccolte oltre 40 partecipazioni al massimo campionato italiano di calcio. Se in Serie A c’è un derby campano, il girone meridionale della terza serie prevede ben sei derby frutto della presenza di ben quattro compagini campane. La Juve Stabia è quella che è stata più recentemente in cadetteria, quando è retrocessa nella stagione 2019-2020 come penultima. I verdi di Avellino mancano invece in B da oltre cinque anni: dal 2017-2018 quando poi la società era fallita ripartendo dalla Serie D e cambiando la denominazione in US Avellino 1912 nel 2019. In questo girone i conti per vincere vanno allargati a Bari, Palermo e alle eventuali possibili sorprese che in Serie C non mancano mai, ma in particolare la Paganese sembra attrezzata per fare bene.

Il calcio in Campania si vive in ogni angolo e da tutte le generazioni, e le tifoserie sono fra le più calde d’Italia indipendentemente dalla categoria. Dalla Serie A fino alla C, le squadre campane presentano tutte potenzialità e caratteristiche interessanti e ognuna sarà chiamata ad essere protagonista della prossima stagione calcistica. Per sapere se le promesse verranno mantenute, non ci resta che attendere che il campionato entri nel vivo.

 

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Campagna. 60enne si toglie la vita

Tragedia a Campagna: un sessantenne ieri  si è tolto la vita impiccandosi nella sua abitazione. Stando ad una prima ricostruzione [&h

Albanella. Nuovi casi covid, positiva anche un’insegnante

Albanella. Nuovi casi covid sul territorio comunale. Sarebbero tre le persone attualmente positive al virus. Si tratta di una coppia [&

Torte salate: tra storia e curiosità

Oggi le torte salate sono conosciute come “ottimi compromessi tra buon gusto e semplicità di preparazione”. Ma non è sempre [&hel

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2