APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

[VIDEO] Capaccio, azienda Marino flagellata dall’alluvione Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

Capaccio. Dopo l’ultima esondazione inizia la conta dei danni per tutti gli alluvionati residenti nella contrada Gromola. Lo sa bene Roberto Marino che gestisce, insieme con i fratelli Giuseppe e Massimo, un’azienda vivaistica flagellata per tre volte dalla furia del fiume Sele. Nel 2010 il primo allagamento. “Siamo davvero esasperati – racconta Roberto Marino – non abbiamo nemmeno più voglia di pulire e sistemare tanta è la rassegnazione. Anche quest’anno i danni non si contano. Per sistemare le serre dobbiamo lavorare almeno una settimana rallentando tutte le attività effettuate in questo periodo. L’unica nota positiva è che a seguito di questa ultima esondazione i lavori sul Sele  sono iniziati in modo più tempestivo. Il Genio civile è al lavoro sull’argine speriamo che una volta per tutte il fiume vanga messo in sicurezza. Ci hanno detto che esiste un progetto di 15 milioni speriamo che vada in porto e sia finanziato”. L’azienda vivaistica dei fratelli Marino è una delle tante, vittime dell’alluvione che ha colpito Capaccio qualche giorno fa. “Oltre alla perdita dovremmo affrontare tutte le spese per lo smaltimento dei materiali. Il fiume deve essere messo in sicurezza siamo esasperati. Quest’ultima esondazione ci ha messo in ginocchio – aggiunge Marino –  come si fa a sopravvivere in questa situazione, non so come faremo ad  andare avanti.  Questa volta non la passeranno liscia. Il responsabile del fiume Sele è in primis il Genio civile, ed è l’ente che  deve darci delle certezze. Andiamo avanti per la nostra strada denunceremo la Regione, Il Genio civile, il Consorzio di bonifica sinistra Sele di Paestum, e Comune non possono fare a scarica barile. Alla fine se la prendono anche con gli ambientalisti. E’ assurdo”. I fratelli Marino chiedono certezza sui tempi. “Dopo un anno stiamo in una situazione peggiore dell’anno scorso.  Vogliamo sapere i tempi – evidenzia Giuseppe Marino –  sul risarcimento dei danni. Non abbiamo nessuna agevolazione sulle tasse. Anzi mi è stata recapitata  una mora per ritardi pagamenti relativa al 2007″. L’amministrazione comunale, su proposta del sindaco Italo Voza, ha disposto di costituire un fondo di solidarietà per i cittadini colpiti dall’esondazione del Sele. Ha deciso di finalizzare, con fondi del proprio bilancio, un primo intervento di 100.000 euro. La volontà è di  intervenire ad almeno parziale ristoro dei danni subiti dalle abitazioni e aziende. Nei prossimi giorni verranno rilasciate le disposizioni da parte degli Uffici Comunali  per rendere attuative la misura. Ogni cittadino potrà segnalare i danni subiti nelle  proprie abitazioni  al Centro operativo comunale di Gromola (tel 0828 8614447 e-mail  alluvionatisele@comune.capaccio.sa.it ).

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Format

bagini

[VIDEO] Albanella, intervista Bagini: campagna elettorale, la vittoria, progetti

Albanella. Prima intervista realizzata dalla nostra emittente al neoeletto sindaco di Albanella Enzo Bagini. Il primo cittadino albanellese, ospite del direttore […]

mimmo santoro

[VIDEO] Albanella, Mimmo Santoro rinuncia candidatura sindaco: ecco perché

Albanella. Mimmo Santoro annuncia di non candidarsi a sindaco. Il nome del presidente dell’associazione “Ho un sogno – Movimento” circolava […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada