Premio letterario “Città di Castello”: come partecipare Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Il Premio Letterario “Città di Castello” è una manifestazione annuale a carattere internazionale ideata da Antonio Vella e riservata agli scrittori di ogni fascia d’età, anche ai non residenti nel nostro Paese purché le opere pervengano in lingua italiana. Il Premio è diventato nel corso degli anni uno dei concorsi letterari di riferimento nel panorama culturale italiano, e ha contribuito a promuovere talenti di notevole caratura.

Il concorso, a tema libero, è diviso in tre sezioni: Narrativa, Poesia e Saggistica, alle quali si può accedere solo con opere inedite, che dovranno essere tali sia al momento dell’iscrizione che al momento della premiazione finale. La quantità di pagine (circa 2.000 caratteri cad.) per la sezione Narrativa dovrà essere compresa tra un minimo di 50 pagine e un massimo di 180; per la sezione Saggistica il quantitativo minimo dovrà essere di 60 pagine per un massimo di 200; per la sezione Poesia, le raccolte dovranno contenere un minimo di 25 poesie per un massimo di 60. Il Premio prevede anche due sezioni speciali: “Mondi e Culture sulle sponde del Mediterraneo”, che ha come obiettivo quello di promuovere l’interazione tra la cultura italiana e quella araba, e “Riprendiamoci il futuro”, dedicata agli studenti degli Istituti Superiori.

Il Premio Letterario “Città di Castello” si avvale di una giuria altamente qualificata, nominata e coordinata dall’Associazione Culturale Tracciati Virtuali, ed è da sempre presieduta da Alessandro Quasimodo, critico letterario, attore e regista teatrale. Ogni anno diverse personalità del mondo della letteratura, del giornalismo, del cinema e della cultura si avvicendano per scegliere con la massima professionalità gli scrittori da premiare. Tra tutti i lavori pervenuti saranno selezionate 20 opere per ognuna delle tre sezioni principali; di queste soltanto 10 saranno ammesse alla cerimonia finale di premiazione.

Nel corso del 2022 si svolgeranno inoltre numerose iniziative collaterali connesse al mondo della poesia e della letteratura, presentazioni, convegni, seminari ma anche mostre d’arte e di fotografia.

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE TRACCIATI VIRTUALI. Costituita nel gennaio del 2012 e con sede a Città di Castello, Tracciati Virtuali è un’associazione culturale apolitica, apartitica e aconfessionale, rivolta a tutte le persone senza nessuna distinzione. La promozione della cultura in ogni sua forma è lo scopo primario di Tracciati Virtuali, che persegue questo fine sostenendo e valorizzando le risorse esistenti nel territorio e promuovendole anche oltre i confini locali. Una delle priorità dell’Associazione è quella di favorire l’attuazione del principio di pari opportunità ed equità nel tessuto sociale e di incoraggiare la partecipazione attiva delle categorie definite “protette” (bambini, giovani, anziani, donne, cittadini stranieri residenti in Italia, persone svantaggiate a causa delle loro condizioni fisiche, psichiche, economiche o sociali), riservando loro uno spazio opportuno in ogni attività.

 

BIOGRAFIA DI ANTONIO VELLA, IDEATORE E ORGANIZZATORE DEL PREMIO LETTERARIO “CITTÀ DI CASTELLO”. Antonio Vella dà vita al Premio Letterario “Città di Castello” nel 2007, e anche in occasione della XVI edizione ne è il promotore. Attivo nel campo dell’editoria già dal 1991, nel 2013 pone le basi per una nuova esperienza editoriale che oggi porta il nome di LuoghInteriori. In meno di dieci anni di attività la casa editrice ha strutturato un ricco catalogo di pubblicazioni, suddivise in collane che spaziano dalla narrativa alla saggistica. Insieme all’Ambasciatore Claudio Pacifico, presidente della casa editrice, sono stati avviati importanti progetti e coedizioni con storiche Istituzioni culturali del nostro Paese.

 

Organizzatore: Antonio Vella

Sezioni: Narrativa/Poesia/Saggistica (opere inedite)

Termine per l’invio delle opere: 30 giugno 2022

Data premiazione: 29 ottobre 2022

Giuria: Alessandro Quasimodo (Presidente di giuria), Osvaldo Bevilacqua, Maria Borio, Giulio Ferroni, Anna Kanakis, Daniela Lombardi, Mariangela Mandia, Alessandro Masi, Luciano Monti, Claudio Pacifico, Antonio Padellaro, Alfonso Pecoraro Scanio, Benedetta Rinaldi, Marinella Rocca Longo, Claudio Mattia Serafin, Pier Luigi Vercesi e Giovanni Zavarella

»

Leggi anche

Sanità Gaudiano (M5S):”Approvare mio disegno di legge”

“Un disegno di legge per far fronte alla carenza di medici di base nelle aree interne o disagiate “prevedendo sia incentivi econ

Eboli. Occupazione abusiva: sequestro dehors e sanzioni per locale

Eboli. Nonostante fosse stato diversi anni fa autorizzato sia per la realizzazione di un dehors in legno e sia per […]

Ottati. Ben Ali Abderrahim cittadino italiano

Ieri mattina al  Comune di Ottati,  Ben Ali Abderrahim, per gli amici Ibrahim, ha prestato giuramento di fedeltà alla Costituzione [

Webp.net-gifmaker