APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Tassa ordini professionali: Asl Salerno chiede autocertificazione pagamenti, Fisi ricorre Garante privacy Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

rolando scotillo

Salerno. Autocertificazione sull’effettiva iscrizione all’ordine di appartenenza dei propri dipendenti delle professioni sanitarie (infermieri, tecnici di radiologia, di laboratorio, ostetriche, fisioterapisti). A chiederlo è l’Asl Salerno. “L’azienda sanitaria – spiega Rolando Scotillo, segretario generale Fisi – chiede anche una autocertificazione sulla regolarità dei pagamenti, quasi come se l’Asl Salerno fosse l’ufficio esattoriale per conto degli ordini professionali. Al momento dell’assunzione, ma anche prima e già da molti anni, per fare il concorso è richiesta l’iscrizione all’ordine. Per quanto riguarda i pagamenti annuali, il rapporto è tra l’ordine di appartenenza e il singolo professionista e l’ordine stesso può avviare procedure di esazione. Non c’è ragione per cui debba intervenire sulla questione l’Asl e, per tali motivi, riteniamo che essa sia andata oltre le proprie competenze e abbiamo segnalato la questione al Garante della privacy”.

Diversa, poi, la questione su chi debba pagare i costi dell’iscrizione. “Ricordiamo – spiega Scotillo – che il problema essenzialmente ruota intorno al fatto che l’ente pubblico, ossia il datore di lavoro, è l’unico beneficiario della prestazione lavorativa del professionista e, pertanto, dovrebbe sostenere il costo della tassa annuale di iscrizione. La Corte, in particolare, ha stabilito che se l’iscrizione all’albo è presupposto indefettibile per l’esercizio della professione e se sussiste il vincolo di esclusività per cui l’ente pubblico è l’unico beneficiario della prestazione resa dal professionista, allora l’onere economico di pagare la relativa tassa deve gravare sul datore di lavoro. Nel ragionamento della Suprema Corte il riferimento è al contratto di mandato a mente del quale «il mandante è obbligato a tenere indenne il mandatario da ogni diminuzione patrimoniale che questi abbia subito in conseguenza dell’incarico, fornendogli i mezzi patrimoniali necessari». Per cui il pagamento della tassa deve gravare sul datore di lavoro e, se viene anticipato dal lavoratore, deve essere rimborsato dall’ente medesimo in base al principio generale applicabile anche nell’esecuzione del contratto di mandato. Ricordiamo a tutti –  continua Scotillo – che il 2015 è stato autorizzato un decreto ingiuntivo contro la ASL di SALERNO proprio sul rimborso della tassa di iscrizione all’ordine degli infermieri e che ad ottobre si deciderà sull’opposizione a tale decreto, intanto una ulteriore sentenza del tribunale di Pordenone statuisce che a pagare dovrà essere la ASL a pagare. Alla ASL di SALERNO fanno finta di non capire e vogliono fare gli indiani. Abbiamo invitato tutti i professionisti a preparare i pagamenti degli ultimi dieci anni per un eventuale ricorso, nel mentre tutti gli altri dipendenti non hanno costi i professionisti sanitari debbono a loro spese essere assicurati per i danni verso terzi, pagare l’iscrizione agli ordini e pagarsi la formazione obbligatoria ed il tutto senza riconoscimento alcuno. E’ ora di finirla”.

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Salerno

csaoccupazione

Salerno. Vertenza vigili urbani, sindacati occupano stanza assessore De Maio

Salerno. Vertenza vigili urbani, i rappresentanti sindacali occupano la stanza di Mimmo De Maio. La decisione è stata assunta al […]

scuola

Dimensionamento scolastico, novità in provincia di Salerno per l’a.s. 2019-2020

Napoli. La giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Istruzione Lucia Fortini, ha approvato il dimensionamento della rete scolastica e il piano […]

Sanità

bollini rosa

Bollini Rosa: ospedali Salerno e Sapri promuovono cura malattie femminili

La fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, ha assegnato i Bollini Rosa 2020-2021 agli ospedali […]

f39a45f7f69f89be97e6b093e3c07777

Ssn tra costi e burocrazia, aumentano le segnalazioni per l’attesa

Un Servizio Sanitario Nazionale con problemi rilevanti di costi, peso della burocrazia e difficile accesso alle prestazioni in una parte […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada