APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Roccadaspide. Zero posti terapia intensiva: errore nella delibera,Iuliano chiede rettifica Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

AURICCHIO ATTACCA:" NESSUNO CREDE ALL'ERRORE, C'E' LO ZAMPINO DI EBOLI, SI VUOLE PENALIZZARE ROCCADASPIDE"

sindaco iuliano

Roccadaspide. Zero posti di terapia intensiva nell’ospedale di Roccadaspide: si è trattato di un errore di trascrizione nella delibera regionale. Presso la struttura sanitaria restano dunque confermati i quattro posti letto attualmente attivi. E’ quanto emerso dall’incontro tenutosi oggi in Regione Campania. A tale scopo il sindaco Gabriele Iuliano in una lettera inviata al direttore generale dell’Asl Salerno, Mario Iervolino ed al direttore sanitario Dea di I° livello Eboli–Battipaglia–Roccadaspide, Mario Minervini, ha chiesto la modifica o la rettifica del decreto della giunta regionale campana, la numero 304 del 16 giugno 2020, sul piano di riorganizzazione e potenziamento delle attività in regime di ricovero in terapia intensiva e in aree di assistenza ad alta intensità di cure della regione Campania, dove vengono cancellati i posti letto in terapia intensiva nel nosocomio cittadino.

LA NOTA DEL SINDACO 

Come e a voi ben noto, il piano ospedaliero di Roccadaspide è una struttura che da oltre venti anni ha assicurato e garantito risposta sanitaria ad un territorio di oltre 830 chilometri quadrati. e ad una popolazione prevalentemente anziana, contraddistinguendosi da sempre come un modello di efficienza e di umanità per i cittadini e per i pazienti, anche provenienti da fuori provincia. Un modello di riferimento delle aree interne, quindi, come ribadito anche dal signore presidente della Campania onorevole De Luca in occasione dell’inaugurazione del pronto soccorso avvenuta qualche anno fa. Tuttavia, nonostante ciò, del tutto inopinatamente, e proprio nel mentre si stava alacremente lavorando con la direzione generale dell’Asl di Salerno per cercare di potenziare i servizi, con adeguamento di reparti e ambulatori, e migliorare le prestazioni, è intervenuta la notizia della soppressione dei quattro posti di Terapia Intensiva attivi presso la struttura ospedaliera a far data dal 31.08.2009, allorquando, per l’appunto, veniva attivata la terapia intensiva post operatoria, che ha sempre funzionato fino al 17 marzo 2020, allorquando, in piena emergenza Covid-19, veniva trasformata in terapia intensiva, codice disciplina 4903, con acquisto di nuove attrezzature importanti per garantire la sicurezza dei pazienti. Invero, con la delibera di giunta regionale campana numero 304 del 16 giugno 2020, che ha provveduto a riorganizzare le attività in regime di ricovero in terapia intensiva e in aree di assistenza ad alta intensità di cure della regione Campania, si è indicato, con la tabella allegato sub 1), che per Roccadaspide sono previsti zero posti di terapia intensiva e zero posti di terapia sub intensiva. L’errore commesso, se di errore si tratta, è davvero grave, se appena si consideri che i danni che subirebbe l’intera popolazione e tutti i territori di queste Aree Interne, in mancanza di immediato intervento correttivo, sarebbero enormi e irreversibili, perché si condannerebbe questa intera area territoriale a non avere tutele e garanzie sanitarie adeguate per fronteggiare non solo l’emergenza Covid, purtroppo ancora in atto, ma soprattutto la richiesta di assistenza sanitaria ordinaria”.

ECCO COSA E’ EMERSO DALL’INCONTRO DI QUESTA MATTINA 

“Poiché alla luce dall’incontro di questa mattina tenutosi presso la Regione Campania, con la presenza del direttore generale dell’Asl di Salerno, Mario Iervolino, oltre che del presidente della IV Commissione consiliare, Luca Cascone, è emerso che in realtà l’allegato alla delibera della giunta regionale conterrebbe un errore di trascrizione, dal momento che alcuna modifica in senso negativo è stata prevista per il piano ospedaliero di Roccadaspide rispetto alle attività di terapia intensiva che attualmente vengono ivi espletate, e che tale errore sarebbe stato prontamente corretto anche dalla giunta regionale con atto successivo. Alla luce di quanto sopra, quindi, con la presente si chiede al direttore generale dell’Asl di Salerno, nelle more dell’adozione dell’atto correttivo sopra detto, di voler confermare formalmente che le attività in regime di ricovero in terapia intensiva presso l’ospedale di Roccadaspide non sono state in alcun modo modificate e o variate, o peggio ancora soppresse, e che le stesse continueranno ad espletarsi regolarmente presso il piano ospedaliero come è stato sempre fatto, con conseguente formale comunicazione anche al direttore sanitario del Dea di 1° livello Eboli-Battipaglia-Roccadaspide”.

Intanto il vicesindaco Girolamo Auricchio attacca:Non credo aassolutamente nell’errore è la solita manina di Eboli per penalizzare l’ospedale di Roccadaspide”.  

banner sito la bufalat

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Roccadaspide

roccadaspide2

Roccadaspide, nuove telecamere e fototrappole contro incivili e criminali

Roccadaspide. 29 telecamere e 3 fototrappole. Sarà così implementato l’impianto di videosorveglianza esistente sul territorio, con l’installazione di nuove telecamere […]

Una volante dei Carabinieri

Roccadaspide. Spaccio droga: insospettabile 29enne ai domiciliari

Roccadaspide. Detenzione di sostanza stupefacente, finisce ai domiciliari 29enne incensurato. E’ stato convalidato questa mattina l’arresto per un giovane 29enne,  […]

Sanità

ospedale polla

Ospedale Polla, Uil Fpl: “Carenza medici, struttura a rischio”

Polla. Emergenza all’ospedale di Polla: i sindacati scrivono alla direzione sanitaria e all’Asl Salerno. Di seguito la nota stampa.  “La […]

francesco cembalo

Altavilla. Covid-19 rientri aree a rischio,Cembalo:”Si autodenunci e rispetti quarantena”

Altavilla Silentina. Covid-19, l’assessore comunale  alla sanità, Francesco  Cembalo:”Chi rientra dalle aree a rischio si autodenunci”. L’ammonimento fa seguito ad […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada