APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Piano ospedaliero, “Cittadini attivi”: “Contraddizioni e iniquità” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

sanitario guardia medica

Sanità. Contraddizioni e iniquità del piano ospedaliero: il gruppo “Cittadini attivi provincia di Salerno” chiede l’intervento del ministro della Salute Giulia Grillo. Di seguito la nota stampa:

“Nel 2016 gli ospedali di Polla e Sapri sono classificati dalla regione Campania Presidi di Pronto soccorso, con   un’offerta totale per acuti a Polla di 192 posti letto e 20 p.l. per la lungodegenza e riabilitazione,  mentre a Sapri 98 per acuti e 16 per riabilitazione. Con il Piano regionale di Programmazione della rete ospedaliera del 28 dicembre 2018 gli ospedali di Polla e Sapri “si configurano” Dea di I livello  con 100 posti letto per acuti e 20 per lungodegenza e riabilitazione a Sapri, mentre  a Polla l’offerta per acuti è di 152 posti letto e 25 per lungodegenza e riabilitazione.

Emerge la prima contraddizione per l’ospedale di Polla, che nel 2018 si configura Dea di I livello, nonostante la diminuzione dei posti letto ed in contrasto con la normativa nazionale, in base alla quale si prevede  nel Dea di I livello un numero maggiore di discipline e  di Unità operative rispetto al presidio di Pronto soccorso e quindi necessariamente un maggior numero di posti letto, considerato che  la  regione Campania, per i Presidi ospedalieri di ASL, ha fissato il parametro di  1 struttura complessa ogni 22 posti letto e di 1,31 strutture semplici per struttura complessa.

Diversa è la situazione per l’ospedale di Sapri, ove dal 2016 al 2018 i posti letto passano da 98 a 100, ma le sorti del presidio e la sua classificazione a Dea I livello  sembrerebbero dipendere strettamente dal mantenimento del punto nascita. Infatti il famigerato  ultimo piano ospedaliero testualmente recita: “Le strutture piccole con capienza inferiore ai 100 posti letto possono rientrare,infunzionedelledimensionidelleUnitàorganizzativeedeibacinidiutenza, solo nella categoria di presidi con PS e/o stabilimentiannessi”. Pertanto l’ospedale di Sapri, senza i 10 posti letto di Ostetricia e Ginecologia ,vedrebbe svanire la configurazione di Dea e sarebbe un Pronto Soccorso, fatta salva comunque la contraddizione sopra   evidenziata per Polla, valida in ogni caso anche per Sapri.

Relativamente ai punti nascita di Polla e Sapri, sembrerebbe emergere una ulteriore contraddizione tra l’affermazione del mantenimento e la diminuzione dei posti letto di Ostetricia e Ginecologia rispettivamente di 8 e 5 p.l., passando da 18 e 15 nel 2016 a 10 per entrambi i presidi nel Piano ospedaliero del 28 dicembre 2018.

La terza contraddizione risulta dal Piano ospedaliero laddove dispone: “Lapresenteprogrammazione,tesaasoddisfareglistandardrichiesti,individua i nuovi DEA di I livello con contestuale programmazione di edilizia sanitaria conforme e coerente all’obiettivo daraggiungere”, ma nessuna  programmazione di  intervento di edilizia sanitaria è  prevista per adeguare il   presidio ospedaliero di  Polla  alla configurazione di  Dea di I  livello.

La quarta rilevante contraddizione emerge da quello che dovrebbe essere il principio ispiratore della programmazione regionale, ovvero “la necessità di garantire equità negli accessi coniugata alla qualità del servizio stesso, ove l’equità deve fungere da contrasto alla minore probabilità che hanno le persone di livello socioeconomico inferiore, di ricevere cure efficaci edappropriate;  nonché l’incremento dei posti letto ottenuto in applicazione del DM 70/15 , al fine di permettere una migliore equità di accesso alle cure sui vari bacini di popolazione e costituire uno strumento di contrasto alla mobilità regionale”, ma tale principio ispiratore sembrerebbe perdersi di fronte a scelte dettate da mere valutazioni di opportunità politica a danno della salute dei cittadini del Vallo di Diano e del Golfo di Policastro.

Ed è su tale ultima rilevante contraddizione che il gruppo Cittadini Attivi Provincia di Salerno vuole richiamare l’attenzione del Ministro della Salute, chiedendo se la dotazione dei posti letto prevista nel  piano regionale di programmazione della rete ospedaliera approvato il 28 dicembre 2018 dalla regione Campania garantisca, in modo uniforme nella provincia di Salerno, l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza in condizioni di efficienza, appropriatezza, equità di accesso, sicurezza e qualità, nell’ambito della cornice normativa vigente, richiamando analoga richiesta che la deputata Giulia Grillo ha ritenuto meritevole di considerazione , quando si è resa cofirmataria dell’ Interrogazione a risposta in commissione 5-11243 presentatada Silvia Giordano il 28 aprile 2017, seduta n. 786, iter in corso,(http://aic.camera.it/aic/scheda.html?core=aic&numero=5/11243&ramo= C&leg=17), su proposta del gruppo Attivisti Per Il Vallo di Diano”.

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Salerno

Incidenti stradali: scontro tra auto e scooter, un morto

Praiano, incidente stradale: morto 15enne

Praiano. Un 15enne ha perso la vita la scorsa notte in un incidente stradale avvenuto a Vettica, frazione di Praiano, […]

Quattro persone, componenti di una famiglia sono rimaste gravemente ferite in un incidente avvenuto nella frazione di Giovi Montena di Salerno, 17 agosto 2019. Una Mercedes sulla quale viaggiavano padre, madre e due figli, è caduta in un dirupo e poi si è schiantata sulla strada principale della località collinare.
ANSA

Salerno. Auto precipita nel dirupo, i quattro feriti in prognosi riservata

Salerno. È ancora riservata la prognosi dei quattro feriti coinvolti nell’incidente avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato scorso a Giovi Montena, […]

Sanità

eliambulanza

Per le emergenze due elicotteri di soccorso in Campania

Il direttore generale Ciro Verdoliva annuncia l’avvio della sperimentazione sancita con la nota nø504521 del 13.08.2019 della Direzione Generale Tutela […]

ospedale visite

Salerno, esauriti tetti spesa: da ottobre visite ed esami a pagamento

Visite ed esami a pagamento nei laboratori convenzionati fino al primo ottobre a Salerno oltre che a Napoli e a […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada