APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Ospedale Eboli, urologia a rischio. Scotillo: “Intervenire immediatamente” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

scotillo rolando

Eboli. Rischio riduzione delle attività per il reparto di Urologia presso l’ospedale di Eboli. La denuncia arriva dal segretario FSI-USAE, Rolando Scotillo. “Nonostante la Fisi – dichiara Scotillo – insieme con il Comitato per la salute del cittadino abbia ottenuto il ritiro del Piano ospedaliero con vari ricorsi al Tar di Napoli e abbia costretto il commissario ad acta a rieditare un nuovo Piano, con cui si riconosceva agli ospedalei di Eboli, Battipaglia e Roccadaspide il DEA di I livello, con un livello di servizi e prestazioni maggiori – nella realtà risulta difficile dotare questi Ospedali di un numero di personale sufficiente a garantire continuità e qualità dei servizi. È il caso della Urologia del P.O. del “SS. Maria Addolorata” di Eboli che dovendo assistere ad un bacino di utenza pari ed oltre i 300.000 abitanti ha una grave carenza di Urologi nonostante sia stato bandito ed espletato un concorso fermo al palo senza alcuna spiegazione. Sembrerebbe che il Commissario della ASL di SALERNO non abbia intenzione di nominare i vincitori del concorso di Urologia e non abbia intenzione di far scorrere la graduatoria predisposta onde sanare tutte le carenze – continua Scotillo – e intanto la UOC di Urologia di Eboli rischia seriamente di dover ridurre le attività poiché con 3 medici sui 6 previsti dalla normativa non si riesce a gestire l’urgenza ed emergenza né i flussi ambulatoriali e le liste di attesa per gli interventi programmati a tutto danno dell’utenza. La situazione più complicata è proprio quella di Eboli, le Urologie degli altri Ospedali a SUD ed a Nord della provincia hanno più personale Medico ed in qualche parte alcuni Urologi, come denunciato dalla nostra sigla già da qualche anno, pur non avendo il reparto di Urologia e vengono utilizzati solo per servizio ambulatoriale e sembrerebbero “intoccabili”. E’ la classica storia italiana, dove le regole vengono sempre stravolte, in una Regione che facendo solo proclami nella realtà tutela solo gli amici ed agli altri dice arrangiatevi. Il rischio di una riduzione delle attività è ora molto reale e se non si interviene immediatamente l’intera area della Valle del Sele e del Calore sarà priva di un servizio unico nell’area. Politici e Commissari, muovetevi”.

output_yJ10wl

modal gif

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Box Idrostrade 1

botteghe autore

bcc-bannerweb-220

Eboli

eboli

Eboli, assegni di cura: approvata graduatoria

Eboli. Approvata e pubblicata la graduatoria definitiva dei beneficiari del programma “Assegni di cura”. La nuova graduatoria è stata approntata […]

area-pip-eboli

Eboli, area Pip: bando per dieci nuovi lotti

Eboli. Dieci nuovi lotti in area PIP pronti per essere assegnati ad imprenditori ed aziende interessati ad investire in attività […]

Sanità

sanitario guardia medica

Italia, aumentano donazioni e trapianti: liste attesa in calo

“Sono bellissime notizie di cui dobbiamo rendere merito a tutto il sistema trapianti, che ha reso e rende possibile ogni […]

polichetti

Asl Salerno, Polichetti: “Attenzione alle forniture”

Salerno. Maggiore attenzione per le forniture sanitarie in dotazione agli ospedali dell’Asl Salerno. A chiederlo è Mario Polichetti, sindacalista della […]

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (2)

Webp.net-gifmaker (1)

ristorante-la-Pignata-banner

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

BANNER-FARMACIA-PIANTE-WEB

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada