Ospedale Battipaglia, stop TIN. Pepe: “Si scongiuri chiusura” Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada

Terapia Intensiva Neonatale a rischio

Battipaglia. È indispensabile segnalare le gravi conseguenze che potrebbero determinarsi con la paventata chiusura, a partire dal 9 agosto – anche se solo provvisoria e temporanea – della Terapia intensiva neonatale dell’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia, che rappresenta l’unico Centro nascite del DEA Battipaglia/Eboli/Roccadaspide“. A dichiararlo è Gaspare Pepe, segretario aziendale della Cisl Fp dell’ospedale di Battipaglia.

Il centro nascite garantisce circa 1.300 parti annui e circa 400 ricoveri di TIN e Patologia neonatale, rispondendo alle esigenze di un territorio molto vasto, che comprende tutta la Piana del Sele, ma anche l’alto e basso Cilento.

Sono frequenti i trasferimenti dall’Ospedale di Vallo e di Sapri presso la TIN di Battipaglia dei piccoli pazienti, nati prematuri o con complicanze che richiedono il ricovero in TIN. L’attività della TIN è vitale per questo territorio, infatti grazie a questa Unità operativa è possibile accogliere presso la struttura battipagliese le gravidanze a rischio ed i parti pretermine, che necessitano di assistenza specialistica e continua.

La grave carenza di personale medico e paramedico – afferma Gaspare Pepeè nota da tempo, infatti l’Unità operativa per continuare a garantire l’attività ha dovuto avvalersi di personale medico in convenzione, e di personale medico proveniente dall’Ospedale Umberto I di Nocera. Le convenzioni del personale medico sono scadute e non sono state più rinnovate, non sono stati indetti concorsi per l’area Pediatrica, il personale medico proveniente da Nocera non ha potuto più garantire la presenza necessaria a causa delle ferie estive da effettuare, e dovendo a loro volta effettuare dei turni aggiuntivi presso la propria Unità operativa di Terapia intensiva neonatale.

La grave carenza di neonatologi era evidente già da tempo e purtroppo dobbiamo prendere atto che nonostante codesta azienda abbia cercato di reclutare attraverso scorrimenti di graduatorie valide, avvisi pubblici e addirittura utilizzando le graduatorie della specialistica ambulatoriale, abbia ricevuto solo ed esclusivamente rifiuti. Appare evidente la necessità di cercare, in uno stato di emergenza in atto, di utilizzare ogni forma finalizzata a garantire l’apertura di tutte le strutture sanitarie, come altrettanto è palese la necessità di avviare da subito un piano straordinario di reclutamento attraverso concorsi finalizzati, su cui si chiede un immediato ed autorevole intervento.

Per la questione specifica infatti, a nostro parere, sembrano necessarie forme di reclutamento definite e definitive per adeguare gli organici in tutte le strutture che rischiano di far chiudere varie Unità Operative che di contro rappresentano il fiore all’occhiello di questo e di tutti i presidi ospedalieri aziendali. L’appello che questa segreteria aziendale si sente di fare alla Direzione strategica aziendale, è che si intervenga tempestivamente attivando tutte le procedure straordinarie atte a reperire personale medico, scongiurando così un’eventuale chiusura ovvero forti ridimensionamenti che riducono le prestazioni e l’assistenza sanitaria. La TIN deve continuare a svolgere la sua attività e continuare ad essere punto di riferimento per le madri e i loro piccoli per tutta la comunità di riferimento che afferisce alla struttura“.

»

marco polo appalti 1

CISL FP BANNER

convergenze

banner bbc aquara sito

banner caputo sito

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

banner_papera_220x180

Leggi anche

Capaccio. Ex tabacchificio, Longo:” Rischio che resti un’opera incompiuta”

Capaccio Paestum. “I cittadini devono sapere che si spendono  800.000,00  euro per la manutenzione di tale immobile che, ai sensi [

Roccadaspide. Donato termoscanner alla sede Giudice di Pace

Questa mattina il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, in collaborazione con la Cassa Forense, nell’ambito del progetto

Nocera Inferiore. Pistola clandestina e placca carabinieri: arrestato

Gli agenti del Commissariato di polizia di Stato di Nocera Inferiore hanno tratto in arresto M.A. 29 ann resosi responsabile […]

banner-il-mondo-dei-bimbi

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2