APP MOBILE VDS

Scarica l'app di Voce di Strada per Android, iPhone e Windows Mobile!

Aquara, decesso Tonino Mucciolo: processo per 3 medici per omicidio colposo Pagina Facebook Voce di Strada Profilo Twitter Voce di Strada Profilo Google Plus Voce di Strada

"MIO PADRE E' STATO AMMAZZATO"

tonino mucciolo

Aquara. Al via il processo per la morte di Tonino Mucciolo. Il 51enne è deceduto all’ospedale ” Ruggi”  di Salerno, il 25 giugno 2018, dopo essere stato sottoposto ad un intervento chirurgico. L’uomo è deceduto dopo 13 giorni trascorsi  in sala rianimazione.  Tre  i medici imputati per la morte dell’uomo. Ai sanitari si contesta la cooperazione per delitto colposo aggravata commessa  nell’esercizio della professione sanitaria.  Per l’accusa i tre imputati, sarebbero colpevoli “di imprudenza, imperizia e negligenza” che avrebbero determinato la morte di Tonino Mucciolo.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI 

Tonino Mucciolo,  che lavorava alla comunità montana Alburni come capo operaio,   è stato ricoverato l’11 giugno 2018. Il giorno dopo, il 12 giugno, è stato sottoposto all’intervento chirurgico. Il 51enne sarebbe deceduto a seguito di una lesione iatrogena durante l’intervento chirurgico. ” I medici hanno cercato di comprimere la fortissima emorragia – racconta la figlia Bianca –  con delle garze per più di un’ora. Soltanto dopo un’ora e mezza, nella sala operatoria sono intervenuti i medici rianimativi. Mio padre è morto dissanguato con conseguente shock settico, atelettasia polmonare ed insufficienza respiratoria. Entrato in coma il 12 giugno è deceduto il 25 giugno 2018″. Sulla salma è stata disposta l’autopsia.  Ed il 5 luglio 2018 si sono tenuti i funerali ad Aquara. Titolare dell’inchiesta il Pm Roberto Penna. La prima udienza del processo si terrà il prossimo mese di marzo davanti al giudice Marilena Albarano. 

UNA FAMIGLIA DISTRUTTA PER LA SCOMPARSA DI TONINO  

“La vita è cambiata per tutti, da quel tragico evento- evidenzia Bianca- la persona più colpita, in questo momento, è mia madre. Le hanno tolto il compagno della sua vita a solo 46 anni. Siamo rimasti senza l’aiuto economico di papà, senza la sua presenza. All’interno della famiglia era il perno principale. Io ho dovuto lasciare il paese in cui abitavo con la mia famiglia, Nocera, per trasferirmi ad Aquara e stare vicina a mia madre. Ci siamo dovuti abituare ad enormi sacrifici”.

“LA NOSTRA VITA E’ DIVENTATA UN INCUBO, MIO PADRE E’ STATO AMMAZZATO”

“La nostra vita è diventata un incubo. Nel mio caso, è un incubo, perché mio padre è stato ammazzato. Di lui ricorderò per sempre il suo impegno per la campagna, l’agricoltura, il bene di Aquara soprattutto nell’ultima tornata elettorale. Ricordo ancora – afferma Bianca –  quando lo accompagnai alla visita pre-operatoria, quando il medico gli disse di non preoccuparsi per l’intervento perché era come l’estrazione di un molare. Il medico gli ricordava di portare solo un pigiama perchè dopo due giorni sarebbe tornato a casa. Eravamo tranquilli fino a quel momento. Ed invece un intervento chirurgico di 40 minuti è diventato un incubo durato circa 9 ore. Mio padre ha sofferto per 13 giorni, con una temperatura corporea di circa 42 gradi. Dal 6 luglio 2018, abbiamo ripreso in mano la nostra vita ed abbiamo continuato a lavorare in sua memoria. I medici, ci hanno rubato l’amore, il compagno di una vita, il sostentamento economico alla famiglia, il futuro; ci hanno rubato il sonno, la libertà, la spensieratezza. Mio padre non doveva soffrire. Mio padre che parte da casa con una maglia gialla estiva con un pigiama sotto il braccio, l’11 giugno del 2018 e vederlo ritornare a casa dentro una carro funebre, il 5 luglio 2018″.

Webp.net-gifmaker

banner bbc aquara sito

antico pastaio

banner caputo sito

Webp.net-gifmaker-6

Webp.net-gifmaker

output_tqy8p1

output_yJ10wl

banner-buono-fisi

Webp.net-gifmaker (1)

banner_papera_220x180

Sanità

tute

Vallo della Lucania, associazione “Cilento Fuoristrada” dona tute all’ospedale

Vallo della Lucania. L’associazione Cilento fuoristrada dona 20 tute ospedale Vallo della Lucania. “A seguito del Coronavirus, per mancanza di […]

ospedale-san-luca-vallo-della-lucania04-1

Ospedali Vallo e Sapri: 50mila euro da comunità montana “Bussento, Lambro e Mingardo”

Cilento. La Comunità Montana Bussento Lambro e Mingardo ha deciso di investire 50mila euro a favore degli ospedali di Vallo […]

Valle del Calore e Alburni

piaggine

Piaggine, emergenza Covid-19: encomio solenne a chi presta servizio sanitario, civile e sociale

Piaggine. L’amministrazione comunale di Piaggine, con delibera di giunta, riconosce un encomio solenne a quanti, in questo momento di emergenza […]

angelo trotta

Covid-19, Task force infermieri: Angelo Trotta di Felitto assegnato in Lombardia

Felitto. “L’Italia ha un cuore grande. Ne sono orgoglioso. Al bando della protezione civile per 500 infermieri disposti a lavorare sul […]

banner chiacchiaro

DP GOMME BANNER WEB

Webp.net-gifmaker

Webp.net-gifmaker (1)

2GALBANELLA-GIARDULLO

banner-il-mondo-dei-bimbi

nuovo-banner-mec

nuovo-banner-cerere

Webp.net-gifmaker-2

Pagina Facebook Voce di Strada
Canale YouTube Voce di Strada
Profilo Twitter Voce di Strada
Profilo Google Plus Voce di Strada
Contenuti feed RSS Voce di Strada